• Articolo , 10 novembre 2008
  • Sardegna: il Tar del Lazio sospende ampliamento parco eolico di Littigheddu

  • Il TAR del Lazio, accogliendo la domanda cautelare avanzata dalla Società Asja.biz e IGP Srl (associate APER) assistita dall’Avv. Simona Viola, dello Studio legale Bucello e Viola, ha sospeso l’attuazione dell’accordo concluso fra la Regione Sardegna, Enel e la Società Dalmazia Trieste per l’ampliamento dell’impianto eolico di Littigheddu. Tale accordo è stato contestato in quanto […]

Il TAR del Lazio, accogliendo la domanda cautelare avanzata dalla Società Asja.biz e IGP Srl (associate APER) assistita dall’Avv. Simona Viola, dello Studio legale Bucello e Viola, ha sospeso l’attuazione dell’accordo concluso fra la Regione Sardegna, Enel e la Società Dalmazia Trieste per l’ampliamento dell’impianto eolico di Littigheddu.
Tale accordo è stato contestato in quanto sostanziale espressione di una volontà regionale di governare le iniziative eoliche sul territorio sardo secondo logiche di contingentamento e di subordinazione ad una concessione pubblica.
Nonostante la discussione del merito delle impugnazioni sia già fissata nel prossimo mese di dicembre, il TAR ha ritenuto di dover nel frattempo impedire ogni alterazione della situazione di fatto e di diritto, concedendo la sospensiva.
“APER – commenta Marco Pigni, direttore di APER – ha accolto con grande soddisfazione la decisione del TAR e sottolinea come essa sembri inquadrarsi nel meritorio sforzo della giustizia amministrativa di liberare le potenzialità di sviluppo delle fonti rinnovabili nel pieno rispetto del paesaggio e delle regole della libera concorrenza, da un uso improprio del potere autorizzatorio esercitato da alcune regioni ed enti locali, in contrasto con le politiche di promozione delle FER fissate anche a livello europeo”.