• Articolo , 20 luglio 2011
  • Sardegna più verde grazie a JESSICA

  • Il Fondo di Partecipazione messo a disposizione della Regione andrà a finanziare non solo la riqualificazione urbana delle città sarde, ma anche il progetto “Sardegna CO2.0”

(Rinnovabili.it) – Un capitale di 70 milioni di euro destinato a migliorare la vivibilità urbana e l’efficienza energetica in una delle più belle isole d’Italia: la Sardegna. È quanto prevede di fare il _Joint European Support for Sustainable Development in City Areas_ (JESSICA), il Fondo di Partecipazione (Holding Found) nato da un’iniziativa congiunta della Commissione Europea e della Banca europea per gli investimenti (BEI), con la collaborazione della Banca di Sviluppo del Consiglio d’Europa, che mira a un’utilizzazione più efficace dei Fondi Strutturali che l’Europa mette a disposizione delle Regioni degli Stati Membri, e quindi a incentivare gli investimenti nelle aree urbane.
JESSICA-Sardegna è stato creato oggi grazie all’accordo tra la BEI e la Regione stessa. Gli investimenti che saranno fatti grazie al fondo di partecipazione saranno così suddivisi: una metà (35 milioni di euro) sarà impiegata per riqualificare e rigenerare l’area urbana delle principali città capoluogo di provincia della Sardegna; la restante metà del capitale, invece, andrà a sostenere “Sardegna CO2.0”, il progetto finalizzato a migliorare l’efficienza energetica in tutta la Regione, attraverso il finanziamento di progetti comunali integrati che prevedano anche l’impiego delle fonti energetiche rinnovabili. Attualmente in Europa sono circa 20 i Paesi dell’Unione che hanno attivato o hanno intenzione di attivare l’Holding Found JESSICA. Anche in Italia alcune Regioni stanno portando avanti studi di fattibilità, per valutarne una eventuale attivazione; Sicilia e Campagna, invece, lo hanno già attivato, ricevendo, rispettivamente, 148.000 e 100.000 euro.