• Articolo , 18 novembre 2010
  • ScottishPower e University of Strathclyde per lo sviluppo della Spark Smart Grid

  • ScottishPower ha unito le forze con l’Università di Strathclyde per promuovere il progresso delle reti ‘intelligenti’ nel Regno Unito e per posizionare la Scozia in prima linea nello sviluppo di questa nuova tecnologia. La società energetica sta finanziando una nuova posizione, ‘ScottishPower Chair in Smart Grid Technology’, con l’Università per il ruolo di professore associato […]

ScottishPower ha unito le forze con l’Università di Strathclyde per promuovere il progresso delle reti ‘intelligenti’ nel Regno Unito e per posizionare la Scozia in prima linea nello sviluppo di questa nuova tecnologia.

La società energetica sta finanziando una nuova posizione, ‘ScottishPower Chair in Smart Grid Technology’, con l’Università per il ruolo di professore associato con sede nel Dipartimento di Elettronica e Ingegneria Elettrica. La collaborazione si basa su un rapporto consolidato e supporto di alta qualità della ricerca accademica che porterà alla applicazione pratica delle nuove tecnologie e allo scambio di conoscenze con l’industria.

Jim Sutherland, Network Development Director di ScottishPower, ha dichiarato: “L’Università di Strathclyde ha un forte track di lavorare in modo produttivo con i partner del settore. ScottishPower ha lavorato a stretto contatto con l’università per molti anni e siamo lieti di rafforzare il nostro rapporto con lo sviluppo della tecnologia delle reti intelligenti.

“ScottishPower ha già progetti di smart grid in corso, ma si capisce l’importanza di lavorare con il mondo accademico al fine di sviluppare nuove tecnologie e continuare a migliorare ed espandere i benefici che le reti intelligenti porterà ai clienti.

“Speriamo anche che la nostra partnership con Strathclyde contribuirà a suscitare l’interesse in questo settore di ingegneria e di produrre laureati del futuro, che sarà in grado di portare le loro competenze nel settore”.

Il Professor Jim McDonald, direttore della University of Strathclyde, ha dichiarato: “Questo investimento riflette un occasione per la Scozia di essere all’avanguardia nella tecnologia smart grids e nell’ingegneria, e sono lieto che Strathclyde sta lavorando a stretto contatto con ScottishPower in questo settore. Abbiamo stabilito la leadership a livello mondiale, e vediamo il nuovo investimento Professorial come la base per rafforzare il nostro impatto internazionale e le partnership industriali.

“L’Università ha una storia lunga e positiva collaborazione con l’industria e la produzione di ricerche per meglio affrontare le sfide del 21 ° secolo. Il nuovo personale accademico contribuirà a portare avanti questo lavoro e sostenere lo sviluppo di laureati altamente qualificati necessari con urgenza da parte del settore energetico. ”

Vi è crescente consapevolezza che le reti di energia elettrica avranno un ruolo vitale da svolgere nel passare a un’economia a basse emissioni di carbonio nel Regno Unito, contribuendo a ridurre lo spreco di energia, rendendo più facile per le case e le imprese di generare la propria energia rinnovabile e diffondere l’uso dei contatori ed elettrodomestici intelligenti nelle case.

L’industria energetica e il governo britannico hanno delineato il loro sostegno per il potenziamento della rete elettrica in tutto il Regno Unito, e una serie di progetti pilota sono già in corso. ScottishPower sta sviluppando un progetto smart grid a Glasgow come parte del progetto Clyde Gateway, un sistema di rigenerazione. La società sta già installando tecnologie all’avanguardia come parte di questo processo. Ulteriori progetti includono un progetto pilota nel settore Toxteth di Liverpool e uno a Ashton Hayes, Cheshire.