• Articolo , 14 aprile 2010
  • Scozia: parte la campagna “Zero rifiuti”

  • Il Governo lancia la campagna educativa “Zero Waste” per incoraggiare la popolazione a riciclare di più. Pubblicità su tv, radio e cartelloni saranno accompagnate da una serie di incontri a cui parteciperà la mascotte dell’iniziativa, l’elefantino blu

(Rinnovabili.it) – Secondo il rapporto presentato oggi per la prima volta del Governo scozzese inerente alle percentuali di materiali riciclati dalla popolazione il risultato ha sbalordito un po’ tutti: da dieci anni a questa parte la Scozia è passata da una percentuale di riciclaggio pari a zero ad un 36% relativamente ai rifiuti urbani recuperati, riducendo la quantità totale di materiali di scarto da 10,9 milioni di tonnellate a 7,4 raggiungendo, con ben 18 mesi di anticipo sulla tabella di marcia, gli obiettivi posti dall’Unione Europea.
Nonostante questo però circa 260 kg di materiali riciclabili, ossia il prodotto medio di una famiglia, ancora non viene recuperato. A tal proposito la Scozia ha lavorato per la realizzazione di una imponente campagna di comunicazione “Zero Waste campaign” letteralmente “Zero Rifiuti”, che si propone di educare i cittadini su quanto ancora si possa fare per incrementare le percentuali di materiali riciclati, anche grazie alla collaborazione delle autorità locali e dei negozi di alimentari. A tal scopo l’iniziativa pubblicitaria andrà in onda per sei settimane nelle televisioni e nelle radio scozzesi, oltre che figurare sui cartelloni pubblicitari. Un elefantino blu, mascotte dell’iniziativa, sarà protagonista di un tour nei supermercati del paese, oltre che nei luoghi più emblematici, per ricordare alla popolazione che è necessario riciclare di più e più spesso.
Il Segretario dell’Ambiente, Richard Lochhead, in occasione della presentazione della campagna ha dichiarato “Mentre cerchiamo di affrontare grandi problemi ambientali come i cambiamenti climatici, non dobbiamo perdere di vista le piccole azioni che ognuno di noi dovrebbe fare. Riciclare può davvero fare la differenza, aiutandoci a realizzare una società a rifiuti zero. La maggior parte dei materiali conferiti in discarica deve essere considerata come una risorsa da poter recuperare”. Il governo scozzese, in linea con la dichiarazione del Ministro, intende infatti migliorare le sue credenziali in termini di tutela dell’ambiente, mediante “Rifiuti Zero” si propone di minimizzare gli sprechi di materie prime, incentivando la progettazione sostenibile, riutilizzando e riciclando materiali giunti al termine della loro “vita” al fine di restituirgli un valore simbolico reintroducendoli nella filiera produttiva.