• Articolo , 20 gennaio 2010
  • Se gli Usa investissero nel vento…

  • Uno studio del National Renewable Energy Laboratory illustra il proprio scenario di diffusione dell’energia eolica nella parte orientale degli States

(Rinnovabili.it) – L’Energia eolica potrebbe generare il 20 per cento dell’energia elettrica necessaria al fabbisogno delle famiglie e delle imprese nella metà orientale degli Stati Uniti entro il 2024, a fronte però di un investimento di 90 miliardi di dollari. A rivelarlo è un “rapporto”:http://www.nrel.gov/wind/systemsintegration/ewits.html governativo del National Renewable Energy Laboratory in cui si dipinge l’ipotetico ‘scenario eolico’ definendo la via da seguire affinché possa davvero realizzarsi. L’ingente somma, spiega il rapporto, sarebbe necessaria sia a livello d’installazione di nuove turbine on shore e off-shore sia per i circa 22.000 chilometri di nuove linee elettriche ad alta tecnologia.
“Il 20% dal vento è un obiettivo ambizioso”, ha dichiarato David Corbus, responsabile del progetto di studio. “Siamo in grado di aumentare la capacità eolica, ma se non abbiamo strutture adeguate per far circolare tale energia, è come comprare un’auto ibrida e lasciarla in garage”.
Corbus insiste su un fatto: il settore privato non può finanziare tutte le spese necessarie, per cui una grossa fetta dovrebbe provenire dal governo federale attraverso programmi come le garanzie sui prestiti.
Calcolando che un megawatt di energia elettrica è in grado di fornire energia a circa 1.000 case, per raggiungere la soglia del 20 per cento entro il 2024 la rete elettrica orientale richiederebbe circa 225.000 megawatt di capacità eolica istallata nella regione ossia una decuplicazione degli attuali livelli.
Dal canto suo l’amministrazione Obama sta già dedicando miliardi di dollari per raddoppiare la quantità di energia elettrica prodotta dal vento e dalle altre fonti rinnovabili entro il gennaio 2012 in tutto il Paese e con riferimento alla costa est il Dipartimento dell’Interno deciderà in primavera se approvare l’ampio progetto Cape Wind a largo delle coste di Cape Cod, nel Massachusetts, a lungo rimandata a causa dell’opposizione locale.