• Articolo , 1 aprile 2011
  • Se l’iPod lo ricarica il tuo battito cardiaco

  • L’ingegnere Zhong Lin Wang presenta al Convegno Nazionale & Exposition della American Chemical Society gli ultimi promettenti progressi dei suoi nanogeneratori

(Rinnovabili.it) – Eco-novità per il futuro dell’elettronica dal Georgia Institute of Technology. “L’ingegnere Zhong Lin Wang”:http://www.rinnovabili.it/fotovoltaico-meglio-in-3d-ed-invisibile-402137 già famoso agli appassionati di green gadget per la ““Power Shirt””:http://www.rinnovabili.it/power-shirt-la-camicia-che-produce-energia-700469 sta apportando progressive migliorie al suo lavoro sui nanogeneratori. Il team di ricercatori guidati da Wang ha infatti presentano gli ultimi progressi raggiunti al Convegno Nazionale & Exposition della American Chemical Society. L’ultimo dispositivo messo a punto è migliaia di volte più potente rispetto ai suoi predecessori, permettendo così agli scienziati per la prima volta di portare la tecnologia al di fuori dei test di laboratorio. “Questo sviluppo – ha spiegato Wang – rappresenta una pietra miliare verso la produzione di elettronica portatile in grado di essere alimentata dai movimenti del corpo senza l’uso di batterie o prese elettriche. Se riuscissimo a mantenere questo tasso di miglioramento, i nanogeneratori potrebbero trovare un’ampia gamma di applicazioni”. L’équipe ha lavorato per catturare e combinare la potenza di milioni di nanofili realizzati in ossido di zinco, che generano elettricità quando sono tesi o flessi. Ciò significa che praticamente qualsiasi movimento del corpo – dal passo al battito cardiaco – può generare energia. Cinque nanogeneratori lavorando assieme hanno prodotto una corrente in uscita di circa 1 micro ampere di a 3 volt, quasi la stessa tensione generata da due batterie normali AA.