• Articolo , 18 luglio 2011
  • Senato, nasce il Comitato per il risparmio e l’efficienza energetica

  • Un Comitato interamente concentrato sulla trasformazione degli edifici del governo in realtà ecosostenibili per la riduzione dei consumi energetici e delle relative emissioni inquinanti

(Rinnovabili.it) – Grazie ad una delibera de Consiglio dei Ministri datata 24 maggio 2011 Palazzo madama ha dato l’annuncio: è nato il “*Comitato per il risparmio e l’efficienza energetica*, nonché la promozione dell’uso di energia da fonti rinnovabili nel Senato della Repubblica”. Con obiettivo di promuovere interventi di efficientamento energetico il Comitato, presieduto dalla senatrice Simona Vicari segretario della Presidenza del Senato, avrà inoltre il ruolo di monitorare le ristrutturazioni che il Senato ha annunciato di intraprendere a scopo energetico, per la riduzione dei consumi e per trasformare gli edifici del governo in eco-palazzi.
“Il Senato – spiega la senatrice Vicari – punterà sempre più sul risparmio e l’efficienza energetica, anticipando il raggiungimento degli obiettivi comunitari fissati dall’Unione europea nella recente proposta di direttiva sull’efficienza energetica”. Il Comitato, fa sapere Vicari, ha già avviato i propri lavori, acquisendo i dati relativi ai consumi energetici del Senato, e “presenterà nelle prossime settimane delle proposte operative per ridurre i consumi energetici alleggerendo così la bolletta di Palazzo Madama almeno del 10%, rivolgendo particolare attenzione alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e alla mobilità sostenibili”.
Senza gravare sul bilancio del Senato il nuovo Comitato svolgerà attività istruttorie e di monitoraggio per valutare quali interventi siano più adatti ad ogni edificio al fine di ridurre consumi ed emissioni valorizzando la produzione di energia da fonte rinnovabile.