• Articolo , 6 dicembre 2010
  • Seoul sfida Pechino: entro il 2015 in arrivo 1,2 mln di nuove electric car

  • La Corea del Sud ha annunciato oggi un piano che prevede la costruzione da qui al 2015 di 1,2 milioni di nuove auto elettriche, plug-in ibride e fuel-cell. Una vera sfida al colosso cinese che aveva annunciato l’intenzione, solo qualche settimana fa, di mettere su strada un milione di electric car entro il 2020

(Rinnovabili.it) – Un vera sfida “sui numeri” è quella che in queste settimane sta contrapponendo Cina e Corea del Sud sul terreno della mobilità elettrica. Dopo l’annuncio arrivato alla metà di ottobre dell’intenzione del gigante cinese di produrre entro il 2020 “un milione di veicoli elettrici”:http://www.rinnovabili.it/cina-un-milioni-di-vetture-elettriche-prodotte-entro-il-2020-801395 , la Corea del Sud ha risposto oggi fissando un target altrettanto ambizioso. Obiettivo del governo di Seoul è portare la produzione di auto elettriche e ibride a 1,2 milioni entro il 2015. Una competizione che anche le due capitali sentono forte e che porterà rispettivamente “Pechino”:http://www.rinnovabili.it/pechino-rilancia-la-sfida-elettrica-nel-2012-su-strada-30mila-veicoli595976 a mettere su strada entro il 2012 circa 30mila EV e a incrementare del 50% la flotta di mezzi pubblici elettrici della “capitale sudcoreana”:http://www.rinnovabili.it/per-diventare-green-capital-seoul-gioca-la-carta-delle-auto-elettriche595953 entro il 2020.
Il piano annunciato oggi dalla Corea del Sud, che fa parte della strategia nazionale di riduzione delle emissioni inquinanti, prevede che entro il 2015 la produzione di mezzi elettrici, plug-in ibridi e che sfruttano la tecnologia fuel-cell arrivi a 1,2 milioni. Il governo ha pianificato di esportare circa 900mila di questi mezzi prodotti entro i confini nazionali portando, così, la quota di mercato nazionale al 21% entro il 2015. Le società automobilistiche sudcoreane Hyundai Motor Co., Kia Motors Corp., GM Daewoo Auto & Technology Co. e Renault Samsung Motors Co. che realizzeranno i nuovi veicoli hanno già annunciato di poter investire in cinque anni nel settore delle tecnologie elettriche circa 2,7 miliardi di dollari. Solo Kia, la seconda casa automobilistica della Corea del Sud, punta a costruire circa 2.000 nuovi mezzi. Una condizione che potrebbe portare ai consumatori benefici sia diretti che indiretti: l’esecutivo avrebbe infatti messo in agenda una possibile ridefinizione del sistema di agevolazioni fiscali per chi acquisterà i nuovi veicoli elettrici a partire dal 2012 e non dal 2013 come era stato precedentemente annunciato.