• Articolo , 19 giugno 2009
  • Settimana verde ’09, la Ue chiamata ad “agire e adattarsi”

  • Giunge quest’anno alla nona edizione, la tre giorni che si è imposta come forum annuale di dialogo e di scambio di esperienze, competenze e buone pratiche sulla protezione dell’ambiente.

(Rinnovabili.it) – Partirà il 23 giugno Green Week 2009:http://ec.europa.eu/environment/greenweek/home.html indetta dalla Commissione europea la più grande conferenza annuale dedicata alla politica ambientale dell’UE, incentrata ovviamente sulla questione climatica. Il motto della tre giorni “agire e adattarsi” riprende quella sollecitudine che da più voci si sta chiedendo ai negoziatori che a dicembre avranno il compito di trovare un nuovo accordo internazionale sul clima. “Con la conferenza di Copenaghen che si avvicina, – ha dichiarato il commissario per l’ambiente Stavros Dimas – il 2009 può entrare nella storia come un punto di svolta nella lotta per evitare che i cambiamenti climatici raggiungano livelli pericolosi e causino sofferenze di vasta portata agli esseri umani. Il programma completo della Settimana verde consentirà ai partecipanti di scambiarsi conoscenze in merito a numerosi aspetti dei cambiamenti climatici di cui i responsabili politici, gli operatori economici e la società in generale devono occuparsi adesso”. La Settimana verde sarà l’occasione per esaminare la complessa sfida di ridurre i gas serra in Europa e nel mondo attraverso quattro tematiche: le politiche comunitarie in materia, la dimensione internazionale, la convivenza con i cambiamenti climatici e la “visione per il 2050: una società senza emissioni di carbonio”. Attese otto sessioni in cui si tenterà inoltre di delineare realisticamente un mondo a basse emissioni di carbonio per il 2050. Il programma comprende 36 sessioni di conferenze, alcune organizzate in collaborazione con il gruppo di riflessione di Bruxelles “Friends of Europe”, oltre a numerose sessioni collaterali più ridotte e la giornata di premiazione dei cinque migliori progetti (“Best of the Best”) del programma LIFE-Ambiente per il 2008-2009 (provenienti da Danimarca, Lussemburgo, Italia (2) e Regno Unito) e quelli del programma LIFE-Natura per il 2007-2008 (Spagna, Finlandia (2), Ungheria e Grecia).
Prenderanno parte più di 4.000 persone tra amministrazioni pubbliche a diversi livelli, istituzioni internazionali, imprese, organizzazioni non governative e comunità scientifica. Il commissario Dimas interverrà durante la sessione di apertura e la sessione di chiusura dedicata al “cammino verso Copenaghen”. Oltre al presidente Barroso figurano, tra gli oratori della sessione di chiusura, il Ministro svedese per l’ambiente, Andreas Carlgren e il professor Wang Yi dell’accademia cinese delle scienze.