• Articolo , 1 luglio 2009
  • Sicilia: Cimino firma nuovo piano forestale regionale

  • L’assessore regionale siciliano ad interim all’Agricoltura, Michele Cimino, ha firmato oggi il Piano forestale regionale. ”Il Piano – spiega l’assessore – rappresenta, in assoluto, il primo strumento di pianificazione del settore, attraverso il quale, l’amministrazione regionale potra’ attuare gli obiettivi strategici della politica forestale. Ho apprezzato molto il lavoro per la realizzazione di questo piano, […]

L’assessore regionale siciliano ad interim all’Agricoltura, Michele Cimino, ha firmato oggi il Piano forestale regionale. ”Il Piano – spiega l’assessore – rappresenta, in assoluto, il primo strumento di pianificazione del settore, attraverso il quale, l’amministrazione regionale potra’ attuare gli obiettivi strategici della politica forestale. Ho apprezzato molto il lavoro per la realizzazione di questo piano, che nasce dalla necessita’ di collocare la conservazione e la valorizzazione delle foreste e dei prodotti forestali, in un approccio globale di gestione sostenibile delle risorse naturali rinnovabili e piu’ genericamente del territorio e tenendo conto di tutte le componenti ecologiche, socio-culturali ed economiche nel rispetto degli impegni internazionali e comunitari”. Il Piano e’ stato redatto dal Dipartimento regionale delle Foreste ai sensi della legge regionale 16 del 1996 e secondo quanto previsto dal decreto legislativo 227 del 2001 e in conformita’ con quanto stabilito nel decreto del ministero dell’Ambiente del 16 giugno 2005. Tra i criteri generali d’intervento che caratterizzano la gestione forestale sono: la conservazione della biodiversita’, l’attenuazione dei processi di desertificazione, la conservazione del suolo e difesa idrogeologica, il miglioramento della qualita’ dell’aria e dell’acqua, la salvaguardia della microflora e della microfauna, l’incremento dello stock di carbonio, anche attraverso il mantenimento della provvigione minimale dei boschi.