• Articolo , 4 ottobre 2010
  • Sicilia: la A18 sarà presto un’autostrada 100% rinnovabile

  • Continua l’impegno siciliano a favore della genenrazione di enenrgia pulita. Pannelli fotovoltaici istallati sulla Catania-Siracusa saranno in grado di generare l’energia necessaria al funzionamento di telefoni di emergenza, ventilatori e illuminazione

(Rinnovabili.it) – Mancano ormai poco più di tre mesi alla messa in funzione dei moduli fotovoltaici che renderanno la A18 Catania-Siracusa la prima autostrada in Italia in grado di autogenerare il 100% dell’energia di cui necessita. In Sicilia questo non è l’unico esempio dell’impegno a favore della generazione di energia pulita sfruttando gli spazi autostradali: anche la Messina-Palermo infatti, ha in atto un “progetto fotovoltaico”:http://www.rinnovabili.it/la-messina-palermo-sara-alimentata-dal-sole701708, annunciato lo scorso luglio. Dal 1° gennaio 2011 quindi sulla A18 saranno attivi ventilatori, luci, telefoni di emergenza alimentati dai 12 milioni di chilowattora prodotti ogni anno dalle istallazioni posizionate su 30 Km di tratta autostradale “La totalità dell’elettricità impiegata per tutti i servizi necessari al funzionamento dell’intera struttura – annuncia Pizzarotti &C, società costruttrice che per il progetto sta collaborando con l’Anas – sarà assicurata da 80mila pannelli fotovoltaici distribuiti su 20 ettari concentrati su 2,8 chilometri coperti da 3 gallerie artificiali per una larghezza di 100 metri”.
Grazie al progetto si avrà, quindi, un risparmio di 31mila tonnellate equivalenti di petrolio evitando l’immissione in atmosfera di 10mila tonnellate di CO2. Per monitorare il sistema fotovoltaico integrato nell’infrastruttura, l’impianto sarà costantemente videosorvegliato evitando così possibili furti e garantendo agli automobilisti un controllo costante della viabilità.
Accanto all’impegno relativo alla generazione di energia rinnovabile e alla diminuzione della percentuale di gas nocivi rilasciati in atmosfera spicca l’interesse per la riqualificazione delle aree verdi. Affinchè non vengano abbandonate è in progetto la piantumazione di filari di alberi e siepi, un importante contributo ambientale e paesaggistico.