• Articolo , 18 dicembre 2008
  • Sicilia/Energia: Intesa Regione-Assopetroli su liberalizzazione rete

  • Trovato l’accordo fra l’assessorato regionale siciliano all’Industria e le associazioni di distribuzione carburante Assopetroli, Unione Petrolifera e Grandi Reti insieme ad Eni, Sindacati dei gestori ed Aci sulla liberalizzazione della rete nella regione siciliana. Il nuovo decreto assessoriale n. 556 del 26 novembre 2008 che impone ai nuovi impianti la presenza alternativa di almeno uno […]

Trovato l’accordo fra l’assessorato regionale siciliano all’Industria e le associazioni di distribuzione carburante Assopetroli, Unione Petrolifera e Grandi Reti insieme ad Eni, Sindacati dei gestori ed Aci sulla liberalizzazione della rete nella regione siciliana. Il nuovo decreto assessoriale n. 556 del 26 novembre 2008 che impone ai nuovi impianti la presenza alternativa di almeno uno dei prodotti Gpl o metano, la dotazione di pannelli fotovoltaici che garantiscano una potenza installata pari ad almeno 10 KW e servizi igienico-sanitari anche per persone diversamente abili, prevedeva deroghe per tutti i comuni con popolazione inferiore ai 10 mila abitanti. Una situazione inammissibile considerato che il 73% dei comuni siciliani rientrava nell’eccezione. Ieri e’ stato trovato l’accordo durante la riunione con la commissione carburanti dell’assessorato regionale all’Industria.
”Si e’ stabilito – ha dichiarato l’assessore Gianni – che la deroga varra’ solo per la realizzazione del primo impianto.
Dal secondo in poi i nuovi distributori anche nei comuni con popolazione inferiore ai 10 mila abitanti dovranno necessariamente essere dotati di almeno uno dei prodotti gpl o metano”. Soddisfatto il coordinatore regionale Assopetroli Sicilia Luciano Parisi: ”Siamo felici dell’accordo trovato con l’assessore Gianni e della disponibilita’ dimostrata dai suoi funzionari – ha precisato -. Ribadiamo che anche noi siamo favorevoli alla liberalizzazione purche’ questa venga fatta con criterio”.