• Articolo , 15 gennaio 2008
  • Sicily’s Photovoltaics Research Pole

  • Il 23 gennaio a Bagheria la presentazione del Polo fotovoltaico della Sicilia

I Gruppi di ricerca di Mario Pagliaro al CNR, Ignazio Licata all’ISEM e Leonardo Palmisano all’Università degli Studi di Palermo hanno costituito nel dicembre 2007 il Sicily’s Photovoltaics Research Pole.
Il nuovo Polo conduce attività di ricerca e formazione sulle celle solari fotovoltaiche di nuova generazione e sarà presentato al pubblico — con l’alto patrocinio del Senato della Repubblica — il 23 gennaio 2008 alle 9 e 30 Bagheria, a Palazzo Cutò d’Aragona.
Intervengono alla giornata anche il direttore del Polo Solare Organico del Lazio Aldo di Carlo e il segretario della Commissione ricerca del Senato, Senatore Fabio Giambrone.
Contesto
L’Italia spende ogni anno 100 miliardi di euro per approvvigionarsi del petrolio e del gas naturale necessario a far funzionare il Paese. Ma con il prezzo del petrolio schizzato a 100 dollari al barile e quello del gas naturale passato a 10 dollari da una media ventennale fra il 1979 e il 2000 di 1.95 dollari (per migliaia di piedi cubici), solo nei primi 10 mesi del 2007 la bolletta delle PMI italiane è aumentata dell’8%.
In breve i costi dell’elettricità diventano più elevati di mese in mese; mentre gli obblighi derivanti all’Italia dal Protocollo di Kyoto resi esecutivi dalla Commissione europea lo scorso marzo, aggiungono al costo dell’elettricità quello dell’anidride carbonica generata bruciando le fonti fossili (petrolio, carbone e metano).
In queste condizioni, le fonti energetiche rinnovabili, e quella solare in particolare, entrano nel gioco grande dell’energia. Ma l’industria del solare da 10.8miliardi di dollari in cui un Watt di potenza costa 4.75 euro attualmente contribuisce per meno dello 0,1% al fabbisogno energetico mondiale; ed anche ad un tasso di crescita annuale del 35%, il solare non rappresenterebbe che meno dello 0,5% del mercato globale dell’energia nel 2015. In queste condizioni, l’approccio per fare dell’energia solare fotovoltaica una fonte energetica significativa deve essere rivoluzionario; e non più evolutivo.
Ricerca: celle solari di terza generazione
Ecco quindi la power plastic: film polimerici prodotti con la tecnologia di stampa ad alta velocità su rullo. I film vengono quindi integrati, e non installati, nelle superfici delle strutture edilizie esistenti. Flessibili ma durevoli, i polimeri diventano una sorgente di elettricità per applicazioni interne ed esterne, visto che sono in grado di convertire in elettricità anche la luce artificale e che funzionano anche con cielo nuvoloso. Pensate allo splendido aeroporto “Leonardo da Vinci” in cui finestre e pareti ricoperte in eleganti film serigrafati diventano sorgenti economiche, pulite e silenziose di elettricità.
Prodotte in Europa in Galles e a Berlino, le celle solari plastiche sono sono particolarmente utili là dove l’energia elettrica è costosa o non disponibile attraverso la rete elettrica; e l’irradiazione solare è elevata. Come in Sicilia. Dove l’irradiazione è la più alta d’Europa (con punte di 1700 kWh al metro quadro) ed il prezzo dell’elettricità è costantemente superiore a quello del resto del Paese nonostante l’isola esporti ogni giorno parte dell’elettricità generata nelle centrali idro- e termoelettriche.
I film appena messi in commercio hanno un’efficienza di poco inferiore al 10%; ma c’è una mappa tecnologica chiara che prevede che abbiano presto efficienza comparabile con i pannelli al silicio (20-25%).Il Sicily’s Photovoltaics Research Pole contribuirà ad avanzare le conoscenze necessarie a migliorare, l’efficienza, la stabilità e la versatilità di queste formidabili celle solari. E questo richiederà allo stesso tempo uno sforzo costante per spiegare al mercato le novità generate, un po’ come avviene in settori ad alto tasso di sviluppo e di interesse di massa come quello della telefonia mobile.
Formazione – Corsi
Il Polo agisce quindi come “catalizzatore” locale per diffondere l’uso della tecnologia delle celle solari plastiche in Sicilia. Imprese, cittadini, ospedali, scuole e pubbliche amministrazioni in genere sono tutti potenziali clienti della tecnologia. Inoltre, organizza corsi di formazione per la formazione di esperti nella fotovoltaica di nuova generazione. Il primo dei corsi è in programma a febbraio.
“Il Fotovoltaico di Nuova Generazione: Applicazioni, Marketing, Trend e Principi”
Corso scientifico-manageriale per manager e tecnici.
Hotel Ucciardhome – PALERMO
25-28 febbraio 2008
Chiunque fosse interessato può scaricare il modulo di adesione (PDF) ed inviarlo debitamente compilato tramite e-mail all’indirizzo: mario.pagliaro@gmail.com o per fax al numero: 39-1997-07073-1788.