• Articolo , 27 gennaio 2011
  • Siemens ed Enel: insieme per la mobilità elettrica

  • Continua il percorso intrapreso da Enel e smart per la diffusione delle auto elettriche in Italia. Adesso anche Siemens Italia aderisce al progetto e-mobility Italy, nelle vesti di partner tecnologico.

(Rinnovabili.it) – Sarà Siemens Italia ad assumere la funzione di partner tecnolgico di Enel, per la realizzazione del sistema di connessione alla rete delle smart elettriche, all’interno del progetto e-mobility Italy. L’iniziativa è stata lanciata da Enel e smart nell’intento di diffondere l’auto elettrica nel nostro paese, attraverso la distribuzione di 100 smart elettriche e 400 punti di ricarica messi a disposizione da Enel. Un team di ricercatori del Settore Energy di Siemens Italia è infatti il responsabile, in collaborazione con espserti di Enel, dell’Operation center, un software che gestisce l’infrastruttura di connessione alla rete delle auto, i contratti, i servizi, compresi quelli dedicati agli
utenti, e il controllo della rete. Il software è composto da tre moduli funzionali che gli consentono di attuare la sua funzione. Il primo modulo, denominato power grid control, in breve ha il compito di ricercare la presenza di nuovi punti di ricarica, inviare le notifiche ad un sistema di controllo della rete che a sua volta re-invia le informazioni all’Operation Center, in modo tale da “ottimizzare il profilo di ricarica e massimizzare l’integrazione dell’energia derivante dalle fonti rinnovabili”. Il secondo modulo serve invece a creare un collegamento continuo fra le diverse aree di ricarica, al fine di realizzare delle mappe digitali consultabili anche sul web, il tutto finalizzato a favorire gli utenti mediante tessere RFID per l’autenticazione degli stessi alle colonnine. Con lo scopo di migliorare lo sviluppo del software da parte del Settore Energy di Siemens Italia , è stata consegnata una smart fortwo electric drive a Federico Golla, AD di Siemens Italia, nel corso dell’e-mobility day svoltosi a Milano. “A mio avviso in fatto di mobilità elettrica in Italia abbiamo un vantaggio importante che deriva dalla forte spinta sull’innovazione delle utilities e di aziende come la nostra che stanno investendo risorse preziose. La giornata di oggi è la prova che la collaborazione tra industria e utilities è ormai realtà”, ha commentato Golla. Si stima infatti che entro il 2020 oscilleranno tra 1 e 4 milioni le auto elettriche in circolazione nel nostro paese. “Da un punto di vista tecnologico siamo pronti, se a questo si aggiungerà la definizione di alcuni aspetti normativi, come la regolamentazione della tariffa, nulla impedisce che nel nostro Paese ci possa essere una diffusione massiva delle auto elettriche. Siemens è in prima linea. Facciamo parte dei più importanti consorzi costituiti in Europa su tematiche smart grid e mobilità elettrica” ha infineaggiunto lo stesso Golla.