• Articolo , 14 gennaio 2010
  • Siemens segna record in Cina per un sistema HVDC

  • La Cina ha deciso di investire in maniera massiccia in sistemi di trasmissione all’avanguardia. Si tratta dei collegamenti HVDC (Sistemi Alta Tensione a Corrente Continua), che costituiscono il cuore delle “reti intelligenti”, o meglio le future autostrade dell’energia, capaci di trasportare grandi quantità di energia pulita, non solo da un paese all’altro, ma addirittura da […]

La Cina ha deciso di investire in maniera massiccia in sistemi di trasmissione all’avanguardia. Si tratta dei collegamenti HVDC (Sistemi Alta Tensione a Corrente Continua), che costituiscono il cuore delle “reti intelligenti”, o meglio le future autostrade dell’energia, capaci di trasportare grandi quantità di energia pulita, non solo da un paese all’altro, ma addirittura da un continente all’altro. Sono infrastrutture molto strategiche per lo sviluppo del settore energetico. E la Cina se n’è resa conto ed è intenzionata di conquistare una leadership mondiale anche in questo settore.
A breve Siemens completerà la messa in opera di un trasformatore HVDC da 800 KV in Cina. Si tratta del sistema con la più alta capacità esistente al mondo, che sarà parte di un sistema HVDC di futura generazione con una capacità maggiore, capace di trasportare energia per duemila chilometri, con una capacità totale di 6.400 MW.
“Saremo in grado di contrastare il cambiamento climatico solo facendo un uso intensivo di tecnologie energetiche efficienti – ha spiegato Udo Niehage, ceo della divisione Power Transmission del Settore Energy di Siemens – Dobbiamo sviluppare energie da fonti rinnovabili e convertire gli attuali sistemi di trasmissione in smart grid se vogliamo gestire in maniera l’energia trasmesse all’interno della rete”.
Il mercato mondiale di HVDC è valutato circa 3 miliardi di euro, con un incremento annuale di più del 10%. Le stime più ottimistiche ipotizzano che raggiungerà gli 8 miliardi di euro già entro il 2020.