• Articolo , 11 ottobre 2010
  • Slitta al 2020 la possibile inaugurazione ufficiale di Masdar City

  • Masdar, la società che ha preso in carica la costruzione della città a zero emissioni negli Emirati Arabi Uniti, ha annunciato che la data di realizzazione dell’intera struttura di Masdar City è slittata dal 2016 al 2020-2025 anche se, una volta terminata, dovrebbe avere un costo totale di circa il 15% in meno rispetto alle stime iniziali

(Rinnovabili.it) – Anche se ha già dato ufficialmente il benvenuto ai suoi “primi abitanti”:http://www.rinnovabili.it/masdar-city-spalanca-le-porte-ai-suoi-primi-abitanti595815 , per vedere il fine lavori di Masdar City, la città del futuro a zero emissioni di carbonio che sta sorgendo a 17 chilometri da Abu Dhabi negli Emirati Arabi Uniti, bisognerà attendere ancora molto tempo. L’eco-città alimentata esclusivamente da fonti rinnovabili e studiata per essere dotata dei migliori sistemi di efficienza energetica non sarà completata entro il 2016, come era stato comunicato in passato, ma potrebbe essere terminata tra il 2020 e il 2025. A dare l’annuncio dello slittamento della data di completamento dei lavori è stata ieri la compagnia energetica Masdar che ha promosso il progetto e che ha dato il nome alla città. Secondo quanto ha riferito la compagnia il completamento della prima fase dei lavori, che comprendono la costruzione di una Agenzia per le energie rinnovabili e il Campus del Masdar Institute of Science and Technology, è stato fissato al 2015.
Masdar ha anche diffuso ulteriori particolari sul progetto della città che, una volta terminata, dovrebbe ospitare circa 40mila abitanti. La compagnia ha confermato che Masdar City sarà alimentata esclusivamente da fonti rinnovabili ma ha precisato che l’energia verde non sarà tutta prodotta in loco. In una nota ufficiale infatti si legge: “la città non dipenderà unicamente da energia prodotta da fonti rinnovabili prodotte in loco. Il ricorso a fonti energetiche verdi importate potrà contribuire a soddisfare l’aumento della domanda interna”.
Rispondendo a un cronista di AFP, il direttore dei lavori Alan Frost ha detto: “Il ritmo di costruzione dipende dai nostri clienti e, tenendo conto delle condizioni generali del mercato, bisogna dire che le acquisizioni hanno registrato un rallentamento negli ultimi tempi”. Frost ha anche ricordato che i veicoli elettrici senza conducente destinati al trasporto degli abitanti dalle aree di stazionamento all’Istituto di tecnologia sono finalmente stati testati. Il direttore dei lavori ha poi voluto sottolineare che nel corso del completamento di tutte le strutture verranno implementate nuove tecnologie nel progetto originario e che Masdar City, al termine dei lavori, avrà un costo totale che dovrebbe oscillare tra i 18,7 e i 19,8 (invece che 22) miliardi di dollari, ovvero del 10-15% in meno rispetto alle aspettative iniziali.