• Articolo , 28 gennaio 2010
  • Smog, L’assessore Ponzoni: “2 milioni ai sindaci per i controlli”

  • Convocata dal presidente Formiogni e presieduta dall’assessore ala Qualità dell’Ambiente, Massimo Ponzoni, si è svolta oggi al Palazzo della Regione una riunione sul tema del contrasto all’inquinamento atmosferico cui hanno partecipato ottanta rappresentanti di enti locali, associazioni di imprese e associazioni ambientaliste. La riunione, cui sono intervenuti con l’assessore regionale anche il direttore generale dell’assessorato […]

Convocata dal presidente Formiogni e presieduta dall’assessore ala Qualità dell’Ambiente, Massimo Ponzoni, si è svolta oggi al Palazzo della Regione una riunione sul tema del contrasto all’inquinamento atmosferico cui hanno partecipato ottanta rappresentanti di enti locali, associazioni di imprese e associazioni ambientaliste.
La riunione, cui sono intervenuti con l’assessore regionale anche il direttore generale dell’assessorato e il direttore generale di Arpa Lombardia, è stata fissata per discutere lo stato degli interventi in materia di inquinamento atmosferico e concordare le modalità l’intensificazione dei controlli sul rispetto delle limitazioni al traffico per i veicoli inquinanti e per il corretto funzionamento degli impianti di riscaldamento.

Erano presenti amministratori della Provincia di Monza e Brianza, Lecco e Brescia, dei Comuni di Milano, Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi, Pavia, Varese, oltre a Legnano, Paderno Dugnano, Cologno Monzese, Cinisello Balsamo. Tra i partecipanti anche i vertici di FAI (Federazione Autotrasportatori Italiana) Lombardia, Legambiente, WWF, Assopetroli, Confcommercio, Unione del Commercio, CNA Lombardia , Assolombarda e Confindustria Lombardia.
L’assessore Ponzoni ha ribadito che Regione Lombardia è a fianco dei Comuni che intendano assumere ulteriori iniziative per ridurre l’inquinamento e per una sempre maggiore sensibilizzazione dei cittadini ad assumere comportamenti virtuosi.
“La Giunta regionale – ha detto Ponzoni – ha deciso di raddoppiare lo stanziamento, per un totale di 2 milioni di euro, a favore dei Comuni per l’intensificazione dei controlli su strada nonché sugli impianti di riscaldamento.
I sindaci hanno condiviso che il rispetto da parte di tutti delle norme già esistenti è indispensabile per il costante miglioramento della nostra qualità dell’aria e per tutelare la salute e si sono quindi impegnati, proprio a fronte del consistente impegno finanziario della Regione, a intensificare quanto più possibile i controlli”.