• Articolo , 28 ottobre 2009
  • Solar Challenge: vince l’eco-macchina giapponese

  • Il team dell’Università di Tokay sale sul podio dell’energia solare, lasciando in seconda posizione gli ibridi di Olanda e Stati Uniti

(Rinnovabili) – Percorrere 3000 km in 6 giorni. Questo l’obiettivo di sfida per gli oltre 38 gruppi di lavoro tra enti di ricerca, istituti tecnici e universitari che si sono confrontati nel “rally” per veicoli alimentati ad energia solare che ha avuto luogo in Australia in questi giorni. I team che hanno aderito al decimo appuntamento del “Global Green Challenge”:http://globalgreenchallenge.com.au/the-event provengono da diciassette Paesi del Mondo, tra cui Svizzera, Germania, Gran Bretagna, Olanda, Belgio, Australia e Giappone. Proprio quest’ultimo ha avuto la meglio tagliando il traguardo per primo e riuscendo a percorrere il tratto di strada da Darwin a Adelaide ad un’andatura di 100 km/h, nonostante l’auto dell’Università di Tokay avesse incontrato difficoltà a causa di un foraggio lungo il percorso.
Il team giapponese inoltre ha così interrotto un record che gli sfidanti olandesi dell’Università di Delft continuavano a preservare oramai da ben quattro edizioni. L’evento del “Solar Challenge”, una delle categorie che sono state pensate per il Global Green Challenge, ha messo in luce la straordinaria possibilità per i partecipanti di confrontarsi in prima linea nelle tecnologie pulite applicate a veicoli futuri sostenibili.
La gara che si svolge ogni giorno dalle 8 alle 17 prevede che i conducenti delle “vetture solari” sostino lungo il percorso solamente una volta che si è raggiunto l’orario prestabilito dalla competizione.
Il 31 dicembre si avrà notizia del vincitore ufficiale della categoria di riferimento.