• Articolo , 18 settembre 2009
  • Solar Decathlon 2009: il progetto spagnolo

  • Il “Department of Energy” (DOE) il 19 ottobre prossimo premierà una tra le 20 università scelte per il concorso

(Rinnovabili.it) – Solar Decathlon 2009 è il concorso internazionale promosso dal “Department of Energy” (DOE) che avrà luogo nella città di Whashington, programma ideato affinchè vengano promossi piani di lavoro eco sostenibili da destinare agli edifici e incentivare così la produzione di energia pulita entro il 2015.
Quest’anno, alla sua sesta edizione, l’idea del progetto, su cui si dovranno cimentare le 20 Università scelte fra i cinque stati di Canada, Germania, Puerto Rico, Stati Uniti e Spagna, è quella di realizzare un’abitazione alimentata completamente grazie all’energia solare.
Un esempio?
Affirma Energìa Solar, nota azienda Spagnola impegnata nel settore, ha firmato un accordo di cooperazione con una delle Università in gara, l’Universidad Politécnica de Madrid (UPM) per dare seguito alle fasi di realizzazione del prospetto “Casa Solar”.
L’azienda, che ha già installato oltre 50 MW di energia pulita nell’ultimo biennio utilizzerà i “collettori sottovuoto Seido 2-8 con la tecnologia del flusso diretto”.
I pannelli, sviluppati per Daimler-Benz Areospace, saranno parte del sistema di climatizzazione di un abitazione che non dispone al suo interno nè di riscaldamento, nè tanto meno di un sistema di aria condizionata. L’inserimento dei tubi nella struttura architettonica sarà completamente integrato senza compromettere la resa di produzione. La qualità tecnologica dei collettori gli darà la possibilità di poter funzionare con appena 160 watt per metro quadro di irrggiamento solare.
Il finanziamento per ciascuno dei lavori sarà di 100 mila dollari che dovranno servire per la costruzione di ambienti per famiglie che siano in grado, grazie alle tecnologie solari impiegate, di sostenere i ritmi di consumo energetico tipici del vivere quotidiano moderno.
La UPM grazie al contributo di Affirma verrà giudicata, assieme a tutte le università iscritte al concorso il 19 ottobre, giorno della premiazione, su un progetto di 74 mq di abitazione totalmente integrata con impianti per la produzione di energia pulita.