• Articolo , 2 dicembre 2010
  • SolarAfrica: quando rinnovabili e comunicazione si spostano in “tandem”

  • Rick de Gaay Fortman il 15 dicembre arriverà in bicicletta a Nairobi, dopo aver attraversato nove paesi e percorso settemila chilometri, il suo sogno è che tutti abbiano accesso alle energie verdi

(Rinnovabili.it) – Se fosse un disegno vedremmo la piccola Olanda e il continente africano a bordo di un tandem correre felici verso un futuro a base di energie rinnovabili. Non si tratta però di un’opera di fantasia bensì di un viaggio eco-promozionale. E’ il “SolarAfrica 2010”:http://solarafrica2010.org/index.html il cui protagonista è Rick de Gaay Fortman, un ciclista, di professione ingegnere, con una specializzazione in aeronautica. Partito il 23 agosto da Città del Capo, in Sudafrica, Fortman arriverà il 15 dicembre a Nairobi, in Kenya, dopo aver attraversato nove Paesi africani, percorrendo circa 7mila chilometri. Grazie a questo viaggio vorrebbe sensibilizzare gli africani all’uso delle energie verdi, ma non solo loro. L’idea, infatti, è anche quella di raccogliere fondi per realizzare progetti concreti per permettere alle comunità rurali di utilizzare fonti rinnovabili. In questi giorni Fortman sta percorrendo il Ruanda, insieme ad altri 30 ciclisti che dalla filiale della Banca Popolare del Ruanda nel distretto di Kayonza, arriveranno nella sede centrale dell’istituto di credito a Kigali. La scelta di questo percorso non è casuale. La banca ha infatti voluto sponsorizzare e organizzare l’evento, incoraggiando due squadre sportive locali a partecipare alla manifestazione. La BPR, che per il 30% appartiene all’olandese RadoBank, è da sempre attenta alla promozione alla diffusione delle energie rinnovabili e proprio l’Olanda, infatti, sta investendo circa 100 milioni di dollari in Africa, di cui la metà andrà a finanziare alcuni progetti legati all’energia pulita in Ruanda.