• Articolo , 26 ottobre 2009
  • Solare fotovoltaico&Co: la Sicilia investe

  • In attesa di essere comprovato dalla Regione Sicilia, il progetto solare da 5MW nella località di Monreale sarà utile a produrre energia elettrica per 2500 famiglie

(Rinnovabili.it) – La prima delle quattro centrali che il Gruppo Airon intende realizzare in Sicilia verrà impiantata nella località di Scardino (PA) e sarà gestita dalla società palermitana Helios Power, azienda appositamente. L’impianto fotovoltaico in questione sarà costituito da pannelli ancorati al suolo mediante dei pali, di modo che sarà di gran lunga ridotto l’impatto ambientale sul territorio, secondo una “perfetta integrazione tra produzione di energia da fonti rinnovabili e natura” come annunciato da Airon, per favorire uno sfruttamento super efficiente, pari all’80%, dei 28 ettari di territorio lungo il quale la centrale solare nascerà. Con un investimento di 25 milioni di euro, il grande impianto dovrebbe essere concluso per i primi mesi del 2010 e dare vita a 9.100.000 KWh l’anno energia pulita utile a sostenere il fabbisogno di circa 2500 nuclei familiari in cui sono compresi i comuni limitrofi alla fattoria solare. Si sta attendendo solamente che si renda effettiva ed ufficiale l’approvazione da parte della Regione della Sicilia come ha anche ribadito l’amministratore della Helios Power e ingegnere Sandro Marchesi dettosi “fiducioso poiché le istituzioni hanno dimostrato parecchio interesse per il progetto”. Affianco ai pannelli solari nascerà un’azienda agricola che inciderà positivamente sull’andamento produttivo della centrale trattandosi, secondo quanto dichiarato dall’Assessore Francesca Marcenò “di un impianto di ultima generazione che integra le attività agricole con la produzione di energia elettrica. Si prevede anche l’inserimento di 3000 piante – ha continuato l’assessore – e la realizzazione di un bacino idrico artificiale che servirà sia per la raccolta dell’acqua, sia da rifugio per la fauna. Non sono previste installazioni permanenti di cemento armato e a regime darà occupazione ad una decina di persone”. La Marcenò, che gestisce il “Servizio II- risorse minerarie ed energetiche” dell’assessorato all’industria, ha emesso il decreto per l’autorizzazione della messa in opera del progetto che assieme ai circa 1198 altri disegni per la generazione dell’energia sostenibile sono in attesa di essere comprovati, tra fotovoltaico, eolico, biomasse e termo solare dinamico. Sono 139 invece quelli che hanno passato il vaglio per una potenza installata totale di 1031,25 MW. La società Airon ha in serbo altre tre centrali per l’isola siciliana che, grazie ad un finanziamento economico di 100 milioni di euro, potrà dare vita, previa autorizzazione , a 20 MW complessivi di energia elettrica