• Articolo , 14 gennaio 2010
  • Solare: la Enecsys presenta i micro-inverter ad alta efficienza

  • I nuovi micro-inverter permetteranno di sfruttare al meglio il rendimento di ogni singolo modulo solare garantendo anche una istallazione più semplice e veloce

(Rinnovabili.it) – Un fondo da 2,5 milioni di sterline fornito dalla Good Energies ha garantito ad una spin-out della Cambridge University di prepararsi al lancio di un innovativo sistema che permetterà di aumentare notevolmente la potenza in uscita dei moduli solari.
La Enecsys, start-up dell’ateneo, grazie al nuovo round di finanziamenti ottenuti prevede di avviare la produzione e diventare un giocatore di primo piano nel nascente mercato europeo e statunitense.
L’azienda ha sviluppato un micro-inverter in grado di aumentare, secondo la Enecsys, la produzione energetica fornendo un mezzo più efficace di convertire l’energia elettrica generata dalle celle solari nella rete di alimentazione.
Attualmente viene utilizzato un unico inverter per la conversione dell’energia di tutti i moduli istallati mentre, grazie ai micro-inverter l’energia prodotta da ogni singolo modulo sarà convertita in maniera indipendente, incrementando la produzione totale.
La tecnologia, presente da anni sul mercato, non è mai stata presa in considerazione a causa della breve vita, stimata in 15 anni, rispetto alla media di 25 anni dei moduli solari standard. A tal proposito l’azienda sembra aver trovato il sistema per eliminare dalla produzione le componenti con vita breve rendendo l’istallazione più semplice e veloce e rendendo più facile l’individuazione dei moduli difettosi o posizionati in maniera non corretta.
La Enecsys ha dichiarato che lancerà il suo innovativo inverter entro il 2010.