• Articolo , 29 ottobre 2008
  • Solare Termico: Quale futuro dopo il primo milione di m2?

  • Assolterm sarà presente alla fiera di Rimini con un convegno, il 6 novembre, per affrontare le prospettive del solare

Dal 5 all’8 novembre Key Energy affronterà quelli che sono considerati i temi più caldi dell’attuale scenario energetico in rapida evoluzione. Fulcro dell’evento, la sostenibilità energetica da rendere cuore pulsante dello sviluppo industriale del nostro sistema socio-economico (in linea con il Protocollo di Kyoto e con gli impegni al 2020) e traducibile con una maggiore sicurezza degli approvvigionamenti, un incremento dell’efficienza energetica una diversificazione delle fonti. E proprio in riferimento allo scenario “rinnovabili”, il solare termico sta attraversando ora un periodo di forte crescita: nel 2007 l’incremento delle vendite è stato di oltre il 70% portando il mercato annuale a 330.000 metri quadrati di collettori solari termici installati ed a un parco funzionante nel nostro Paese che supera il milione di metri quadrati. Per fare il punto della situazione Assolterm, l’Associazione Italiana Solare Termico, attiva anche a livello europeo come membro dell’ESTIF – European Solar Thermal Industry Federation, sarà presente all’evento con il convegno: “Solare Termico: Quale futuro dopo il primo milione di metri quadrati?”. L’incontro vuole essere l’occasione per fare un quadro d’insieme e mettere a fuoco i possibili sviluppi del settore anche alla luce degli obiettivi al 2020 posti dalla Direttiva sulle rinnovabili. Verrà inoltre discusso il ruolo cruciale di regioni ed enti locali nello sviluppo delle politiche sulle rinnovabili in generale e del solare termico in particolare. Il programma del convegno è consultabile sul sito dell’Associazione.