• Articolo , 25 marzo 2010
  • SolarWorld, per il 2010 una crescita sostenibile

  • SolarWorld è stata in grado di ampliare la base finanziaria per i suoi progetti di crescita aziendale. L’emissione di obbligazioni per un volume di € 400 milioni è stata lanciata con successo nel gennaio 2010. La liquidità libera ammonta attualmente a circa € 900 milioni. Alla data di chiusura del bilancio (31 dicembre 2009) l’indice […]

SolarWorld è stata in grado di ampliare la base finanziaria per i suoi progetti di crescita aziendale. L’emissione di obbligazioni per un volume di € 400 milioni è stata lanciata con successo nel gennaio 2010. La liquidità libera ammonta attualmente a circa € 900 milioni. Alla data di chiusura del bilancio (31 dicembre 2009) l’indice di indipendenza finanziaria (equity ratio) è stato pari a 39,0 (anno precedente: 39,7) per cento. “Grazie alla nostra forza finanziaria possiamo attuare ed attueremo i nostri obiettivi di crescita a breve e medio termine come previsto,” ha dichiarato il Direttore Finanziario di SolarWorld AG, Philipp Koecke.

Le capacità produttive lungo l’intera catena della creazione di valore, dal wafer alle celle e fino al modulo, saranno incrementate in maniera significativa con un’enfasi particolare sulla produzione di moduli a Freiberg in Germania e a Hillsboro negli USA.
“Questa è la nostra risposta strategica alla crescita mondiale nei mercati dei clienti finali dalla quale noi – in qualità di affermati produttori di prodotti fotovoltaici – contiamo di trarre profitto con un marchio forte”, sottolinea il presidente e Amministratore Delegato Frank H. Asbeck. Entro la fine del 2011 SolarWorld avrà una capacità produttiva complessiva a livello di Gruppo di 1,25 GW.

Frank H. Asbeck: “Per rafforzare la nostra competitività investiremo inoltre più intensamente nel nostro settore Ricerca e Sviluppo ed espanderemo in modo sostenibile anche la nostra base di materie prime”. A marzo SolarWorld ha annunciato la costituzione della Joint Venture Qatar Solar Technologies insieme a Qatar Foundation. Un ammontare complessivo di 500 milioni di dollari sarà investito nella costruzione di una produzione di silicio nell’Emirato del Qatar. “La proposta di modifica della legge tedesca delle energie rinnovabili, (EEG), comporta una pressione enorme sull’intero settore industriale, che dovremo sostenere”, ha dichiarato Frank H. Asbeck. “Ma ci vediamo ben posizionati per il futuro e raddoppieremo gli sforzi per ottimizzare i costi. La nuova produzione di silicio in Qatar è un’altra componente importante per il nostro Gruppo nell’approvvigionamento a lungo termine di materie prime a costi vantaggiosi.”