• Articolo , 22 giugno 2010
  • Sorgenia e Peugeot Italia, intesa sulla mobilità elettrica nazionale

  • Le due società hanno firmato una lettera d’intenti che prevede interventi sulle infrastrutture e sui sistemi di ricarica su tutto il territorio italiano per rendere competitivo anche nel nostro Paese il mercato delle auto elettriche

(Rinnovabili.it) – L’obiettivo è ambizioso: sviluppare nei prossimi anni la mobilità elettrica su tutto il territorio italiano. Sarà questa la mission green per il futuro di Sorgenia, parte del gruppo Cir, e Peugeot Italia che hanno sottoscritto un accordo che prevede anche la creazione di un gruppo di lavoro congiunto per definire, entro fine 2010, interventi in termini di infrastrutture insieme a soluzioni commerciali e di servizio per potenziare il mercato dei veicoli elettrici e una rete nazionale di ricarica. Dopo i “dati positivi”:http://www.rinnovabili.it/2010-da-record-per-le-auto-elettriche-vendite-vicine-al-milione595610 sull’andamento mondiale del mercato delle electric cars, un’altra buona notizia per il comparto italiano che, grazie a questo accordo, potrebbe far registrare nei prossimi anni un’impennata nelle vendite.
Proprio a fine 2010 è previsto il lancio sul mercato di iOn, la vettura interamente elettrica di Peugeot che, grazie all’accordo siglato con Sorgenia ora pensa in grande. ”Con questa lettera d’intenti, Peugeot è autore di una rapida partenza nel mercato emergente del veicolo elettrico – ha detto Alain Martinez, amministratore delegato di Peugeot Italia – iOn, grazie alle quattro porte e ai quattro posti, all’autonomia di 150 Km e alla facilità di ricarica, offre prestazioni perfettamente in linea con il 90% dei percorsi effettuati dagli utenti”.
Grande soddisfazione è stata espressa anche dai vertici di Sorgenia: ”L’ingresso nel settore della mobilità elettrica – ha dichiarato Massimo Orlandi, amministratore delegato della società – può rappresentare per Sorgenia una nuova opportunità di sviluppo del business e al tempo stesso un altro modo per contribuire all’abbattimento delle emissioni inquinanti e al rispetto per l’ambiente, coerentemente con quanto stiamo facendo da anni sul fronte della produzione di energia elettrica con i nostri investimenti nelle fonti rinnovabili e nel termoelettrico di nuova generazione”.