• Articolo , 2 febbraio 2011
  • Spagna, 400mila euro per il trattamento delle acque reflue in Palestina

  • Grazie alla sovvenzione dell’Agenzia spagnola di cooperazione internazionale per lo sviluppo la CENTA sarà in grado di realizzare un impianto per il trattamento delle acque reflue nella città di Hebron

(Rinnovabili.it) – Un progetto spagnolo nato con lo scopo di trattare e riutilizzare le acque reflue. Si tratta di un’iniziativa che avrà luogo in Palestina grazie al sostegno dell’Agenzia spagnola di cooperazione internazionale per lo sviluppo (AECID) che ha concesso alla Fondazione CENTA una sovvenzione del valore di 450mila euro per la realizzazione del progetto a Hebron.
Nel dettaglio il progetto prevede la realizzazione di un impianto completo per il trattamento delle acque reflue urbane nelle aree limitrofe di un campo profughi dove, nonostante la presenza di una sviluppata rete di distribuzione, i problemi di carattere igienico-sanitario rimangono evidenti.
Grazie alla realizzazione della struttura di depurazione le popolazioni potranno usufruire di un notevole quantitativo di acqua in più da impiegare per l’agricoltura andando anche a migliorare la qualità dell’ambiente circostante fortemente degradato a causa degli scarichi di acque non depurate e non trattate che vengono quotidianamente convogliate nei canali di scolo e nei fiumi stagionali diffondendo malattie tra la popolazione.