• Articolo , 25 maggio 2010
  • Spagna, l’impianto solare termodinamico è entrato in funzione

  • E’ attiva la centrale solare CCP (Cilindrical Parabolic Plant) di Abengoa Solar. In una anno produrrà 114 milioni di kWh e risparmierà all’atmosfera oltre 30 mila tonnellate di CO2

(Rinnovabili.it) – Si chiama Solnova 3 ed è l’impianto solare termodinamico da 50 MW che la spagnola Abengoa ha da poco messo in funzione. Parte del complesso Solucar, vicino alla zona sudoccidentale di Siviglia, la centrale è in grado di fornire energia a 27.500 abitazioni e si tratta solo della prima fase. I programmi aziendali infatti prevedono l’espansione del centro fino ad una capacità installata di 300 MW.
Solnova 3 è composto da circa 300.000 metri quadrati di specchi cilindri parabolici che occupano una superficie complessiva di circa 115 ettari e da un tubo di assorbimento all’interno della quale scorre un liquido capace di raggiungere temperature elevate. Questo vettore cattura il calore e trasferisce la sua energia al vapore acqueo che mette in moto a sua volta una turbina elettrica.
La società calcola che i 50 MW solari risparmierebbero all’atmosfera 31.400 tonnellate di anidride carbonica l’anno fornendo, nello stesso periodo, circa 114 milioni di kWh.
Santiago Seage, CEO di Abengoa Solar, ha sottolineato come “l’avvio del nostro secondo impianto parabolico è stato eseguito a tempo di record, dimostrando la nostra solida esperienza in questa tecnologia”.
Con l’entrata in attività della nuova centrale salgono a 143 i MW solari messi in servizio e gestiti da Abengoa e ulteriori 350 MW sono già in previsione.