• Articolo , 29 dicembre 2009
  • Spagna: ok agli eco-incentivi per l’auto anche nel 2010

  • Il governo spagnolo proroga gli incentivi per le auto “pulite”. Conta in questo modo di raggiungere l’acquisto di circa 200.000 vetture. Gli automobilisti iberici potranno godere di benefici anche acquistando una vettura usata.

(Rinnovabili.it) – Duemila euro. Questa la cifra che, secondo il provvedimento approvato dall’esecutivo spagnolo, prorogherà per tutto l’anno prossimo gli incentivi per le auto più ecologiche.
L’interessante è che gli automobilisti spagnoli ne usufruiranno per acquistare sia auto nuove che usate, a patto che rispettino i parametri imposti.
E’ stato opera del _Ministerio de Industria, Turismo y Commercio_ che ha rinnovato i sostegni già concessi l’anno scorso con il “Plan 2000E”.
L’incentivo per un’auto nuova prevede obbligatoriamente la rottamazione di un modello immatricolato da almeno dieci anni o che abbia percorso non meno di 250.000 km. Per le vetture usate l’età della “rottamata” sale a dodici anni, ma senza nessun vincolo chilometrico da rispettare.
La cifra dell’incentivo sarà così ripartita: cinquecento euro saranno a carico del Governo centrale, cinquecento verranno messi a disposizione dalla Comunidad Autonoma che aderisce all’iniziativa e i restanti mille euro saranno scontati direttamente dal fabbricante o dall’importatore sul prezzo dell’autovettura. Per quelle usate, evidentemente mancheranno quelli della casa automobilistica.
L’operazione è stata valutata dal governo spagnolo in circa 100 milioni di euro (come nel 2009) e si prevede che, di conseguenza, le nuove auto acquistate potrebbero essere 200.000.
Nel 2009 oltre il 90% degli acquisti sul nuovo era stato realizzato con l’incentivo e di quelli sull’usato quasi il 60% aveva meno di due anni.