• Articolo , 2 agosto 2007
  • Spagna: sì a parchi eolici marini

  • Da oggi viene regolamentata l’installazione degli impianti eolici in mare. Notevoli le potenzialità di incremento della produzione di energia

Dopo Danimarca e Gran Bretagna anche la Spagna si avvia all’installazione di parchi eolici sulle sue coste marine; è stato infatti pubblicato ieri, nel bollettino ufficiale, il decreto che regolamenta i procedimenti e fissa i requisiti che gli impianti dovranno avere. I primi aerogeneratori saranno operativi già nel 2012 e svilupperanno una potenza di circa 200 megawatt. Questa tipologia di impianti, secondo gli esperti, risulta fondamentale per raggiungere l’obiettivo fissato dall’Unione europea secondo cui nel 2020 il 20% dell’energia dovrà essere di origine rinnovabile. La Commissione europea ha stimato che la Spagna nel 2020 potrebbe generare, grazie ai parchi marini, circa 25 gigawatt di potenza, il doppio rispetto a quella prodotta oggi dai parchi terrestri presenti in Spagna. Ciò è dovuto al fatto che i mulini in mare producono tra il 30% e l’80% in più di energia rispetto a quelli terrestri, grazie a venti più forti e costanti. (fonte Ansa)