• Articolo , 16 luglio 2010
  • Spagna, sono 100.000 i MW istallati dal parco energetico

  • L’istallato spagnolo sfiora i 100mila MW nel 2009, soglia che secondo le previsioni verrà certamente superata nell’anno in corso. Il contributo maggiore? Di nuovo l’eolico

(Rinnovabili.it) – Il parco energetico spagnolo ha raggiunto i 99mila MW nel 2009 grazie alla messa in funzione di numerosi nuovi impianti, molti dei quali producono eco-energie. Lo ha rivelato il _Informe del sistema eléctrico de 2009_ redatto per la “Red Eléctrica de España”:http://www.ree.es/home.asp (REE), sicura di un imminente traguardo da 100mila MW.
Qualora si avverassero le previsioni delle diverse associazioni imprenditoriali, l’energia spagnola crescerà fino al limite previsto entro l’anno in corso, con più di 1000 MW provenienti solo dall’energia eolica, secondo quanto dichiarato Asociación Empresarial Eólica (AEE).
La relazione del gestore tecnico della rete elettrica indica che la potenza totale a fine 2009, tenendo conto di idroelettrico, nucleare, carbone e ciclo combinato, è risultato pari a 66.668 MW, pari allo 0,3% in più rispetto all’anno precedente. Del totale la fetta maggiore è attribuita agli impianti a ciclo combinato che hanno accumulato 24.611 MW, a fronte dei 16.658 MW di idroelettrico, 11.869 MW del carbone e dei 7.716 MW del nucleare.
Per quanto riguarda il “regime speciale”, sistema tariffario riservato ai produttori energetici da cogenerazione, da fonti
rinnovabili, da rifiuti ecc., con potenza installata superiore a 50 MW questi produttori hanno la possibilità di scegliere se offrire la propria produzione in borsa oppure venderla direttamente ai distributori, i quali sono obbligati ad acquistarla al prezzo di borsa. In ogni caso, i produttori in regime speciale ricevono, per l’energia venduta, il prezzo di borsa più un incentivo statale. Per quanto riguarda questo comparto energetico la potenza istallata è pari a 32.332 MW. Di questi, 25.542 MW da fonti rinnovabili e 6.790 MW corrispondono invece alla produzione da fonti come il gas o l’energia termica dai rifiuti.
Tra le fonti rinnovabili il più grande numero di impianti rimane al vento, con 18865 MW, mentre 3.625 MW sono del fotovoltaico e 1.974 al mini-idro MW, con 718 MW da impianti a biomassa.