• Articolo , 7 maggio 2009
  • Spezia polo energetico anche sul fronte del rinnovabile

  • Non parole, ma opportunità reale secondo gli esperti – imprenditori, enti, centri di ricerca, referenti del ministero – che ieri hanno affrontato il tema in Camera di commercio in occasione del convegno “Sviluppo sostenibile: i programmi e i servizi per le imprese”. «Come ha detto di recente il presidente americano Obama – ha sottolineato il […]

Non parole, ma opportunità reale secondo gli esperti – imprenditori, enti, centri di ricerca, referenti del ministero – che ieri hanno affrontato il tema in Camera di commercio in occasione del convegno “Sviluppo sostenibile: i programmi e i servizi per le imprese”.
«Come ha detto di recente il presidente americano Obama – ha sottolineato il segretario generale della Camera di commercio, Stefano Senese – rispetto dell’ambiente vuol dire anche una nuova possibilità di sviluppo. Su questo fronte ci sono molti programmi in essere, l’Unione europea sta investendo molto. Le imprese spezzine – ha aggiunto – possono partecipare alla filiera dell’energia da un doppio punto di vista: già abbiamo la centrale Enel e la Snam di Panigaglia, ora potremmo aprire un nuovo filone con le energie rinnovabili».
Il convegno, organizzato dalla Camera di commercio in collaborazione con Unioncamere Liguria, ha visto anche la partecipazione dell’Enea, l’ente per le nuove tecnologie, l’ energia e l’ambiente. «L’Enea – ha commentato il direttore della ‘base’ di Lerici, Antonio Mori – è di recente diventato ‘Agenzia nazionale per efficienza energetica’.
E stiamo sviluppando – ha aggiunto – programmi non solo a livello locale per mettere la nostra esperienza, frutto della ricerca, a servizio dell’industria». Interessante la relazione di Mori al convegno: ha parlato del modello di ‘efficientamento energetico’ dell’ ospedale di Cagliari, progetto che Mori ha seguito in prima persona, esportabile alla Spezia dove in progettazione c’è il nuovo ospedale.
A presentare gli incentivi e le opportunità – regionali, nazionali ed europee – per le imprese che investono nel settore sono stati Marcello Capra, del ministero per lo Sviluppo economico, Luigi Attanasio, presidente Agenzia ligure per l’energia; Raffaella Bruzzone, Unioncamere Liguria. Nell’occasione è emersa una eccellenza spezzina nell’utilizzo delle fonti rinnovabili: l’impresa Euroguarco, guidata da Massimiliano Ghirlanda, ha di recente inaugurato l’impianto fotovoltaico che alimenta la propria sede: con i suoi 85 chilowatt è il secondo in Liguria come potenza.
(Marco Ursano)