• Articolo , 14 aprile 2011
  • Stella: necessario aggiornare scuole su smaltimento rifiuti pericolosi

  • “La normativa in materia di raccolta di rifiuti speciali o pericolosi, in poco più di un anno ha visto ‘nascere’ 5 nuovi decreti, per questo ci è sembrato importante offrire un servizio informativo a tutti gli istituti del territorio”. E’ quanto ha affermato l’assessore alle Politiche scolastiche della Provincia di Roma Paola Rita Stella durante […]

“La normativa in materia di raccolta di rifiuti speciali o pericolosi, in poco più di un anno ha visto ‘nascere’ 5 nuovi decreti, per questo ci è sembrato importante offrire un servizio informativo a tutti gli istituti del territorio”.
E’ quanto ha affermato l’assessore alle Politiche scolastiche della Provincia di Roma Paola Rita Stella durante la conferenza “La tutela dell’ambiente negli istituti superiori della Provincia di Roma” che si è svolta oggi presso l’istituto Galilei di Roma.

La gestione di rifiuti pericolosi come scarti di laboratorio, neon, apparecchiature elettroniche prevede una procedura particolare e l’iscrizione al Sistema di tracciabilità dei rifiuti (Sistri) entro il prossimo 31 maggio, con sanzioni amministrative e pecuniarie da 2600 euro fino ad un massimo di 93miale euro per i rifiuti pericolosi in caso di omessa iscrizione, mancato pagamento nei termini previsti e omessa compilazione del registro cronologico secondo tempi, procedure e modalità stabilite dal sistema informativo di controllo.

“Alla luce delle novità legislative e delle sanzioni previste – ha dichiarato Stella – era doveroso offrire alle scuole un momento di informazione e approfondimento sulle principali condizioni e sulle procedure operative e gestionali per la raccolta di rifiuti speciali. Un aiuto concreto nella gestione quotidiana degli istituti nel rispetto della normativa e dell’ambiente”.