• Articolo , 8 giugno 2010
  • Stivali energetici per un’energia prodotta…con i piedi

  • Caricatori per cellulari da calzare. E’ l’ultima trovata in casa Orange, resa possibile dall’integrazione di termopile nella suola di semplici stivali di gomma

(Rinnovabili.it) – Nel 2008 debuttò con _Dance Charge,_ l’eco-caricatore di mp3 da braccio funzionante con il movimento del corpo. Nel 2009 fu la volta della _Solar Tent,_ speciale tenda da campeggio capace di immagazzinare l’energia solare per alimentare cellulari, una luce interna e uno schermo LCD.
Ora, Orange, il marchio commerciale di France Télécom, torna di nuovo a fare incursione nel mondo dell’eco-gadget con una particolare soluzione sempre all’insegna della sostenibilità. Di nuovo in collaborazione con la GotWind, la key brand ha fatto debuttare i “Power Wellies”, letteralmente stivali energetici. E proprio di semplici stivali di gomma si tratta, convertiti in questo caso a caricatori di cellulari. Per ottenere ciò le calzature convertono il calore proveniente dai piedi in corrente sfruttando l’Effetto Seebeck; si tratta di un fenomeno termoelettrico per cui, in un circuito costituito da una termocoppia (coppia di conduttori o semiconduttori di diverso materiale uniti fra loro), una differenza di temperatura genera elettricità.
Queste termocoppie sono collegate elettricamente a formare una termopila e vengono poi inserite tra due fette sottili di ceramica. Quando il calore del piede viene applicato sul lato superiore del wafer di ceramica mentre sul lato opposto si riversa il freddo del terreno, si genera energia. Indossandoli dodici ore si ottiene energia sufficiente a caricare per un’ora il telefonino.