• Articolo , 5 febbraio 2008
  • Succes e Gast: le iniziative in materia di energia, clima e mobilità

  • Coordinate dall’istituto tedesco Kit mirano a creare strutture di collaborazione tra la scienza e l’industria. E si preparano a spinare la strada all’Istituto europeo di tecnologia

Promettono di andare oltre alla “semplice” soluzione tecnica o scientifica di un determinato problema, nei settori dell’energia e della mobilità, e di creare vere e proprie strutture di cooperazione. Si tratta dei due nuovi progetti pilota, finanziati dall’Unione Europea: Succes, (Ricerca di collaborazioni senza precedenti su energia e clima a garanzia della sostenibilità) e Gast (Trasporto su strada ecologico e sicuro). Sotto la coordinazione dell’Istituto di Karlsruhe (KIT), in Germania, si tenterà di individuare modalità efficienti ed efficaci per coordinare la cooperazione su vasta scala tra il mondo scientifico e quello industriale. Trattandosi di aree abbastanza complesse “è necessario individuare e utilizzare modalità nuove e finora inesplorate” come afferma il professor Hans-Jörg Bauer, coordinatore del nuovo progetto Succes. E’ necessario coinvolgere globalmente grandi centri di ricerca, università, industrie, organizzazioni per il trasferimento tecnologico di tutta Europa. Sono stati riuniti partner del mondo scientifico e industriale, dotati di competenze in ambiti completamente diversi tra loro, nella ferma convinzione che “solo attraverso la collaborazione è possibile lavorare alla ricerca di soluzioni a problemi”.