• Articolo , 5 novembre 2009
  • Summit UE-India: focus sui cambiamenti climatici e l’energia

  • Domani si aprirà nella capitale indiana il vertice bilaterale che mira a rafforzare i legami scientifici, tecnologici e commerciali tra le due potenze. Sul tavolo surriscaldamento globale, sicurezza energetica e la lotta al terrorismo

(Rinnovabili.it) – L’Unione europea e l’India apriranno il prossimo 6 novembre a Nuova Delhi il summit bilaterale dedicato ai temi del cambiamento climatico, energia e commercio. Appuntamento annuale nato nel 2000, ha fornito una piattaforma atta al dialogo politico tra le due entità e aperto la strada, a partire dal 2004, ad una collaborazione strategica concreta tra la UE e il paese asiatico.
“Negli ultimi dieci anni, – ha dichiarato José Barroso che guiderà la delegazione europea – l’UE e l’India si sono evoluti a principali attori sulla scena mondiale. La partnership dinamica che abbiamo forgiato nel corso del tempo è un segno del forte impegno e della comprensione reciproca finalizzata alla cooperazione verso soluzioni globali a sfide globali quali pace, sicurezza e lotta ai cambiamenti climatici”.
Assieme al presidente della Commissione UE anche Benita Ferrero-Waldner, commissario per le Relazioni esterne che ha aggiunto: “Sia il cambiamento climatico che l’energia saranno all’ordine del giorno per il Vertice di quest’anno. I nostri sforzi comuni verso un’economia a basse emissioni di carbonio saranno tradotti in azioni concrete nei settori dell’efficienza energetica, delle energie rinnovabili e la tecnologia del carbone pulito. Come partner di lunga data, la nostra cooperazione è giunta a compimento in molti altri settori chiave, come la tecnologia spaziale, la politica industriale, l’agricoltura, l’istruzione e gli scambi accademici, che sono altrettanto importanti per consolidare i nostri rapporti”.
Dopo il lancio del bando congiunto di 10 milioni di euro da destinare a proposte per la ricerca nel campo dell’energia solare, India e UE si concentreranno anche sull’energia atomica. In occasione del summit l’European Atomic Energy Community (EURATOM) firmerà infatti con il Paese asiatico, un accordo di ricerca nel campo fusione.