• Articolo , 25 gennaio 2008
  • Super inverter: 98,5% di efficienza

  • Dalla Germania il futuro del fotovoltaico super efficiente e poco costoso arriva con le sembianze di un nuovo inverter in grado di trasformare praticamente tutta l’energia in entrata

L’inverter, componente fondamentale dei dispositivi che sfruttano le risorse offerte dalla natura per produrre energia pulita, trasforma la corrente continua, generata dall’energia della fonte (vento, radiazione solare, ecc.) e impossibile da immettere nella rete, in corrente alternata pronta all’uso da qualsivoglia dispositivo domestico. Ma c’è una novità, che arriva da una equipe di ingegneri del Fraunhofer Institute for Integrated Circuits IIS di Erlangen, in Germania (fondato nel 1985, l’istituto è leader fra i laboratori internazionali di ricerca, codifica e definizione, progettazione ed implementazione dei dispositivi MP3, MPEG-2 e 4 AAC, Digital Audio Broadcast ecc.). Questo nuovo gioiello della tecnologia è in grado di raggiungere un’efficienza pari al 98,5% riuscendo quindi a convertire praticamente tutta l’energia che riceve minimizzando le perdite. Il risultato è tra i più brillanti, infatti l’inverter risulta essere dal 30 al 50% più efficiente rispetto ai convenzionali transistor a base di silicio. La traduzione immediata di questo successo è il futuro investimento nell’industria del fotovoltaico che prima fra tutte trarrà beneficio dalla scoperta incrementando l’efficienza di produzione dell’energia e diminuendone i costi.