• Articolo , 25 marzo 2008
  • Svezia: l’hotel di ghiaccio punta all’ecosostenibilità

  • L’IceHotel investe sull’energia eolica per divenire completamente “carbon neutral”

Immerso nel circolo polare artico l’IceHotel di Jukkasjärvi, nella Lapponia svedese, è una brillante idea di ingegneria e di rispetto totale della natura. E l’impegno di questo edificio totalmente di ghiaccio prosegue in direzione dell’ecosostenibilità. Con l’obiettivo di rendersi completamente ecologico ed autosufficiente dal punto di vista energetico, ha varato un grosso progetto per compensare il proprio impatto ambientale grazie alla costruzione di una centrale di energia eolica. In questo modo IceHotel potrà controllare direttamente la propria produzione energetica e contribuire a un aumento della produzione di energia pulita, la cui eccedenza verrà immessa nella rete di fornitura elettrica tradizionale. Attualmente l’80% della struttura è alimentata da due pozzi geotermici che producono 600 gpm (galloni per minuto), fornendo il riscaldamento agli edifici in loco e la refrigerazione necessaria alle 10.000 tonnellate di ghiaccio della struttura, ma verrà presto integrato con un mini-impianto a biomasse (alimentato con la legna raccolta nelle foreste intorno a Jukkasjärvi) e con pannelli solari. Il progetto mira rendere l’albergo svedese completamente ”CO2 negativo” entro il 2015.