• Articolo , 25 marzo 2010
  • Termovalorizzatori. Assessore Sartor: nessun via libera a nuovi impianti

  • “E’ stato solo ripristinato un senso corretto delle regole, per cui vorrei tranquillizzare le Amministrazioni e i cittadini in particolare di Silea e Mogliano Veneto, ma non solo, che la delibera approvata dalla Giunta nell’ultima seduta non prende in considerazione i tanto discussi impianti termovalorizzatori proposti da Unindistria”. Questa la dichiarazione dell’Assessore alle Politiche dell’Economia […]

“E’ stato solo ripristinato un senso corretto delle regole, per cui vorrei tranquillizzare le Amministrazioni e i cittadini in particolare di Silea e Mogliano Veneto, ma non solo, che la delibera approvata dalla Giunta nell’ultima seduta non prende in considerazione i tanto discussi impianti termovalorizzatori proposti da Unindistria”. Questa la dichiarazione dell’Assessore alle Politiche dell’Economia della Regione del Veneto, Vendemiano Sartor, intervenuto in merito alle polemiche nate attorno ad una delibera della Giunta regionale, che, secondo alcuni, autorizzerebbe la realizzazione di due nuovi termovalorizzatori in provincia di Treviso. “La delibera – precisato Sartor – è solo un atto di ripristino di buone regole e di giustizia amministrativa, perché non si possono togliere diritti già acquisiti con provvedimenti retroattivi e bloccare attività in corso o autorizzazioni già deliberate e non trovo assolutamente corrette certe strumentalizzazioni, che lasciano intendere quello che non è. D’altronde – aggiunge – lo sanno tutti, soprattutto chi ha esperienza amministrativa, che la Giunta non può prevaricare le decisioni del Consiglio, al quale si ribadisce non solo il rispetto del ruolo, ma anche il fatto che le scelte per impianti di nuova costruzione e di determinate dimensioni come quelli in questione, vanno esaminate nell’ambito di una programmazione complessiva relativa all’intero Veneto. Per cui – conclude Sartor – è una questione che spetterà al prossimo Consiglio discutere e definire”.