• Articolo , 13 gennaio 2009
  • Terna e Wwf insieme per uno sviluppo sostenibile della rete

  • Firmato oggi l’accordo che mira alla riduzione dell’impatto ambientale della rete elettrica nazionale

“Flavio Cattaneo ed Enzo Venini, rispettivamente Amministratore Delegato di Terna e Presidente WWF Italia, hanno firmato oggi un importante accordo per garantire il massimo dell’attenzione ambientale nei piani di sviluppo della rete elettrica”. E’ quanto fa’ sapere oggi attraverso un comunicato stampa l’organizzazione ambientalista. L’intesa, prima nel suo genere, mira nel dettaglio ad una maggiore integrazione dei criteri ambientali “nella fase di pianificazione dello sviluppo della rete elettrica nazionale e armonizzazione di tali attività con la strategia di conservazione ecoregionale promossa dal WWF”.
L’accordo durerà tre anni e prevede in una prima fase di monitoraggio della biodiversità nelle oasi del World Wide Fund for Nature e nelle aree prioritarie individuate dalla Biodiversity Vision per le Ecoregioni Alpi e Mediterraneo Centrale e quindi una valutazione, con successiva definizione di eventuali interventi di mitigazione, degli impatti della rete elettrica su specie, ecosistemi e processi ecologici. Inoltre si legge in una nota “ saranno definiti e realizzati progetti di ripristino della continuità vegetazionale al di sotto delle linee elettriche, l’adozione di soluzioni tecniche per la tutela dell’avifauna, la riqualificazione e il recupero naturalistico di terreni, la verifica tecnica ed economica della modificazione dei tracciati e dei caratteri tecnici delle strutture, il recupero dei siti abbandonati per ridurre la frammentazione dell’unità di paesaggio e delle reti ecologiche”. Tra gli aspetti presi in considerazione dal protocollo anche “l’avvio di un percorso di collaborazione a livello istituzionale finalizzato alla ricerca di una convergenza nell’analisi delle normative in ambito territoriale, ambientale e energetico”.