• Articolo , 4 novembre 2010
  • Terna: per la prima volta nel Dow Jones Sustainability Index Europe

  • Terna entra oggi per la prima volta, unico gestore di rete indipendente, nel selettivo indice europeo Dow Jones Sustainability Europe, che su un totale di 163 imprese conta solo 11 italiane, e viene confermata nell’indice mondiale della sostenibilità Dow Jones Sustainability World che ammette 12 società italiane su un totale di 323 aziende con le […]

Terna entra oggi per la prima volta, unico gestore di rete indipendente, nel selettivo indice europeo Dow Jones Sustainability Europe, che su un totale di 163 imprese conta solo 11 italiane, e viene confermata nell’indice mondiale della sostenibilità Dow Jones Sustainability World che ammette 12 società italiane su un totale di 323 aziende con le migliori performance di sostenibilità tra le 2.500 maggiori società mondiali per capitalizzazione.
Con 79 punti (5 in più rispetto al 2009) l’azienda guidata da Flavio Cattaneo migliora la propria posizione all’interno del prestigioso indice borsistico internazionale di sostenibilità. La società di rating SAM – Sustainable Asset Management, che effettua le valutazioni delle performance di sostenibilità delle grandi imprese quotate ai fini dell’ammissione negli indici Dow Jones Sustainability, ha reso pubblico questa mattina l’esito della revisione del processo di
assessment 2010 che si conclude, per quanto riguarda Terna, con il nuovo ingresso nel Dow Jones Sustainability Index Europe e con la conferma nell’indice Dow Jones Sustainability World,
nel quale era stata ammessa nel 2009. Tale conferma aggiorna una precedente comunicazione di SAM (9 settembre), condizionata da un errore tecnico nella fase di elaborazione del punteggio. “Un altro importante riconoscimento per Terna – ha commentato Flavio Cattaneo – coerente con la valutazione delle performance di sostenibilità e con il crescente apprezzamento registrato dalle altre principali agenzie di rating, che ha portato di recente alla conferma di Terna nell’indice FTSE4GOOD, l’indice borsistico inglese che seleziona le migliori imprese in materia di
sostenibilità, alla sua inclusione in numerosi altri indici internazionali di sostenibilità, quali KLD, Ethibel, ASPI, Axia, e alla sua ammissione, come leader di settore, nel primo indice di sostenibilità italiano, il FTSE ECPI”.