• Articolo , 2 novembre 2010
  • TerniGreen e ASM Terni: costituita Jv paritetica GreenAsm Srl

  • TerniGreen S.p.A. e ASM Terni S.p.A. hanno costituito in data odierna una Joint Venture paritetica denominata GreenAsm S.r.l. per il trattamento della frazione organica dei rifiuti solidi urbani. Il Consiglio di Amministrazione di GreenAsm, senza remunerazione per i membri, è composto dall’Ing. Stefano Tirinzi, Presidente, e dall’Avv. Stefano Neri, Vicepresidente. La Joint Venture, che ha […]

TerniGreen S.p.A. e ASM Terni S.p.A. hanno costituito in data odierna una Joint Venture paritetica denominata GreenAsm S.r.l. per il trattamento della frazione organica dei rifiuti solidi urbani.
Il Consiglio di Amministrazione di GreenAsm, senza remunerazione per i membri, è composto dall’Ing. Stefano Tirinzi, Presidente, e dall’Avv. Stefano Neri, Vicepresidente.
La Joint Venture, che ha sede nello stabilimento ex Nuova Terni Industrie Chimiche di Nera Montoro nel Comune di Narni, ha per scopo la realizzazione di un impianto per la biodigestione anaerobica e aerobica della matrice organica di rifiuti per un investimento atteso pari a circa Euro 8 milioni.
Tale impianto, per il quale sarà avviato l’iter di Autorizzazione Ordinaria a gennaio 2011 (tempi attesi di rilascio 150 giorni), avrà una capacità di trattamento a regime di 35.000 tonnellate/anno di rifiuti biodegradabili. Il recupero energetico atteso dalla produzione di biogas è pari a 4,8 GWh all’anno, mentre dal recupero di materia prima secondaria sarà prodotto compost di qualità da utilizzare in agricoltura e compost grigio.
L’inizio dell’attività è previsto nel 2011, con una quantità trattata pari a circa 15.000 tonnellate nel primo anno di esercizio. La realizzazione dell’impianto di biodigestione contribuirà al contenimento dei costi di trattamento dei rifiuti solidi urbani per l’intero Ambito e inciderà positivamente sul contenimento delle emissioni, grazie alla riduzione del trasporto dei materiali trattati.
In merito alla costituzione di GreenAsm, il presidente di Asm Terni, Ing. Stefano Tirinzi ha rilasciato la seguente dichiarazione:
“Con questa iniziativa intendiamo creare i presupposti per completare la dotazione impiantistica necessaria achiudere l’intero ciclo di smaltimento dei rifiuti nell’Ambito territoriale di riferimento. A valle della raccolta differenziata, infatti, potrà essere attivata una filiera corta per il recupero di materia ed energia attraverso la valorizzazione della frazione organica dei rifiuti solidi urbani. Attraverso la costituzione di un veicolo societario paritetico si conferma la centralità di Asm Terni nella gestione del ciclo dei rifiuti e si introducono elementi virtuosi di partnership tra la multiutility interamente partecipata dal Comune di Terni e una società come TerniGreen a partecipazione di vari soci privati”.
Il Presidente di TerniGreen, Avv. Stefano Neri, ha aggiunto: “Confermiamo anche per GreenAsm l’obiettivo di rispondere alle migliori pratiche di trasparenza e imparzialità, avendo annunciato la volontà di perseguire la quotazione in Borsa di TerniGreen nel 2012. Con la realizzazione dell’impianto di biodigestione mettiamo, inoltre, un’altra importante tessera nel mosaico di riconversione dello stabilimento di Nera Montoro in direzione della green economy. Si tratta di un’attività industriale particolarmente importante sul versante della sostenibilità ambientale e dell’innovazione impiantistica, che si aggiunge alle iniziative già intraprese nei settori produttivi del decommissioning e del trasferimento tecnologico”.