• Articolo , 13 dicembre 2010
  • Tetti solari sulle abitazioni del Parco nazionale della Majella

  • «In collaborazione con il Parco Nazionale della Majella – annuncia Angelo Di Matteo, presidente regionale di Legambiente – avviamo un grande progetto di trasformazione ecosostenibile del territorio con l’installazione di tetti fotovoltaici. Grazie alla professionalità ed all’esperienza maturata in campo nazionale promoviamo l’installazione di pannelli solari che sono un valido aiuto contro l’effetto serra ed […]

«In collaborazione con il Parco Nazionale della Majella – annuncia Angelo Di Matteo, presidente regionale di Legambiente – avviamo un grande progetto di trasformazione ecosostenibile del territorio con l’installazione di tetti fotovoltaici. Grazie alla professionalità ed all’esperienza maturata in campo nazionale promoviamo l’installazione di pannelli solari che sono un valido aiuto contro l’effetto serra ed azzerano le nostre bollette elettriche domestiche grazie agli incentivi statali».

Il progetto verrà presentato martedì 14 dicembre alle ore 17,30 presso la sala conferenze della Comunità Montana Peligna di Sulmona, con la partecipazione di Daniele Sabbadin, responsabile nazionale Legambiente, e di Nicola Cimini, direttore del Parco nazionale della Majella. Il progetto si avvale delle risorse economiche del Conto Energia, con il quale si autofinanzia il costo del progetto attraverso la produzione di energia elettrica.

«Con un finanziamento mirato – spiega Antonio Ricci della segreteria regionale di Legambiente – si possono installare impianti fotovoltaici sui tetti delle abitazioni senza impegnare capitale proprio e lasciando che le entrate del conto energia paghino le rate bancarie, mentre a casa ti godi l’energia elettrica e l’acqua calda sanitaria gratuite».
Allo scopo di abbattere ulteriormente i costi, Legambiente ed AzzeroCO2 proporranno la costituzione di un Gruppo di Acquisto Solare, in modo da avere la forza di spuntare prezzi più bassi. Il Gruppo di Acquisto Solare raggrupperà le famiglie interessate ad installare un impianto solare, con il vantaggio di un abbattimento dei costi, di una scrematura dei preventivi, con migliori garanzie sul prodotto, con semplificazione delle pratiche amministrative.

Attraverso il protocollo di intesa ormai operante in Abruzzo tra Legambiente e la rete delle banche di Credito Cooperativo, infine, il progetto può trovare adeguato sostegno finanziario e garantire i più bassi tassi di interesse bancario.

Al progetto possono partecipare tutti i cittadini interessati a montare un tetto fotovoltaico sulla propria casa.
Effettuare acquisti attraverso il Gruppo di Acquisto Solare è un’esperienza promossa da tempo dall’associazione e da Azzero CO2 ormai consolidata in Italia (Veneto, Sicilia, Toscana) e che contribuisce notevolmente ad ottenere risparmi economici. L’Abruzzo dei Parchi è la regione votata per questi progetti.