• Articolo , 26 luglio 2010
  • Tetti solari sulle scuole. 1 mln e 600 mila euro di incasso da energia prodotta

  • Si è svolta il 22 luglio nel Centro Servizi a Mestre la conferenza stampa per presentare il progetto finalizzato all’installazione di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica, sui tetti degli istituti scolastici superiori della provincia. Presenti il vice presidente della Provincia Mario Dalla Tor, gli assessori all’edilizia scolastica Giacomo Gasparotto e all’ambiente Paolo […]

Si è svolta il 22 luglio nel Centro Servizi a Mestre la conferenza stampa per presentare il progetto finalizzato all’installazione di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica, sui tetti degli istituti scolastici superiori della provincia. Presenti il vice presidente della Provincia Mario Dalla Tor, gli assessori all’edilizia scolastica Giacomo Gasparotto e all’ambiente Paolo Dalla Vecchia.

La delibera è stata approvata il 21 luglio dalla Giunta.

In circa 40 mila metri quadrati di tetti piani dei plessi scolastici la Provincia di Venezia installerà pannelli fotovoltaici, scelta perfettamente in linea con le indicazioni in materia ambientale del Protocollo di Kyoto sull’incentivazione all’utilizzo di fonti energetiche alternative. La Provincia non spenderà alcuna cifra in merito, e ricorrerà invece allo strumento della locazione finanziaria. L’operazione è infatti tutta a carico del privato che parteciperà ad un gara europea, e una volta terminata l’opera l’appaltatore conserverà parte dei proventi derivanti dalla vendita dell’energia elettrica, in modo tale da recuperare nell’arco di un determinato periodo i costi dell’impianto.

Al termine di questo periodo gli impianti rimarranno di proprietà della Provincia, e gli importi ricavati dalla vendita dell’energia serviranno per investimenti nell’edilizia scolastica. Un’operazione che garantirà un notevole risparmio, perché considerate le superfici utilizzabili si otterrà una produzione annua di energia che, alle attuali tariffe, comporterà un incasso di circa 1 milione e 600 mila euro ed inoltre, dato che questa energia prodotta verrà anche consumata nell’edificio scolastico stesso, si aggiungerà anche un risparmio di 760 mila euro l’anno.

L’assessore Giacomo Gasparotto: “Siamo soddisfatti di avere portato a termine questo importante progetto, sul risparmio energetico e la ricerca di fonti alternative applicate all’edilizia scolastica, uno dei temi particolarmente proposto in campagna elettorale. Questa operazione ci dà la possibilità di accendere mutui per 10 milioni di euro ed intervenire nelle scuole di nostra competenza”.

L’assessore Paolo Dalla Vecchia: “Si tratta di un’ottima iniziativa che rientra nella strategia energetica della Provincia tesa a sviluppare le filiere e le tecnologie di generazione efficienti dell’energia. Questa attività va nel segno dello sviluppo sostenibile e nell’avvio di una green economy della Provincia di Venezia”.

Il vice presidente Mario Dalla Tor: “E’ senza dubbio un’iniziativa straordinaria della Provincia, poiché si interviene in modo semplice su spazi inutilizzati come i tetti, oltre a generare risparmi consistenti sui costi dell’energia”.