• Articolo , 27 gennaio 2010
  • ‘Think City’, l’auto elettrica è carica il 15 minuti

  • Stazioni di ricarica super veloci saranno posizionate lungo le via di percorrenza, nei parcheggi e nei centri commerciali. In 15 minuti le batterie delle automobili saranno ricaricate dell’80%

(Rinnovabili.it) – ‘Think’, azienda pioniera nella produzione di veicoli elettrici, ha annunciato la collaborazione con la AeroVironment, Inc. (AV) costruttore e fornitore di infrastrutture per il rifornimento della mobilità elettrica per la realizzazione del progetto ‘AV’s level III fast-charge system’ incentrato sulla produzione di un sistema di ricarica per le batterie delle autovetture estremamente veloce e destinato ad incrementare il network statunitense.
L’ innovativo sistema permetterà di raggiungere l’80% della carica in soli 15 minuti, secondo quanto dichiarato in una conferenza stampa dal CEO della Think Richard Canny
“Questo è un grande balzo in avanti per i veicoli elettrici. Lo sviluppo e la diffusione di stazioni-super-rapide di carica aiuterà a velocizzare l’elettrificazione delle automobili negli Stati Uniti e nel mondo”.
“Affinché i veicoli elettrici divengano una pratica alternativa alle auto alimentate a benzina è necessaria una sicura, affidabile e accessibile rete di infrastrutture”, ha aggiunto Michael Bissonette, vice president e general manager del segmento Efficient Energy Systems della AV . “Il nostro portfolio di sistemi di ricarica rapida e le stazioni di ricarica notturna ad uso domestico potranno aiutare i conducenti di veicoli elettrici nella vita di tutti i giorni a realizzare i benefici del trasporto a zero emissioni”.
Il progetto nasce anche in previsione dell’entrata sul mercato statunitense della Think City, vettura in grado di raggiungere una velocità massima di oltre 70 miglia orarie e con un’autonomia di oltre 100 miglia a carica completa. La Think City ha a bordo un caricatore AC che può essere collegato ad una stazione di ricarica domestica da 220 volt in grado di caricare la batteria in una notte, con l’eventuale possibilità di utilizzare la corrente domestica a 110-volt collegandola ad una normale presa dell’abitazione.
Il sistema di ricarica ad alta velocità sarà una valida alternativa per i consumatori che hanno dichiarato di trovarla una alternativa sicura utile anche per la gestione flotte a chilometraggio giornaliero.
“La nostra esperienza con gli oltre 1.500 veicoli in uso in Europa è che i clienti che utilizzano il veicolo per viaggi e spostamenti quotidiani in città si sentono sicuri e tranquilli grazie alla possibilità di percorrere più di 100 miglia”, ha detto Canny. “Per loro lo standard di ricarica di una notte è una soluzione molto pratica. La comodità della ricarica veloce sarà maggiormente utilizzata dalle flotte che devono percorrere itinerari più lunghi”.