• Articolo , 11 marzo 2010
  • Tirano nel progetto RURENER per divenire “carbon neutral”

  • Il comune italiano entra a far parte delle cittadine pilota del network europeo finalizzato all’autosufficienza energetica locale

(Rinnovabili.it) – Nel network delle piccole comunità rurali europee intenzionate a raggiungere un’impronta energetica neutrale fa il suo ingresso anche la città di Tirano, provincia di Sondrio. La delegazione del progetto transfrontaliero “RURENER”:http://it.rurener.eu/ ha infatti scelto di coinvolgere come area pilota italiana il comune lombardo, sede per l’occasione della tre giorni di incontro tra le comunità del progetto, i rappresentanti dell’UE ed esperti.
Per Tirano l’attenzione è stata incentrata sulla produzione di energia rinnovabile da biomasse ed in particolar modo della filiera bosco-legno, attraverso l’implicazione diretta dalla società TCVVV, che gestisce nella zona gli impianti di teleriscaldamento e della FIPER. La delegazione ha infatti visitato le centrali di produzione tra cui quello a biogas da 625 kW che permette di impiegare i reflui zootecnici dei produttori di latte, costituendo il primo impianto in Lombardia di biogas di montagna, e in cui la società è formata dai diversi allevatori consorziati, da Coldiretti, da AEM, da TCVVV e Banca Intesa.
Grazie al supporto del Network,il comune potrà attuare piani d’azione concreti a livello locale al fine di raggiungere l’autosufficienza energetica a partire dalla produzione di risorse energetiche rinnovabili locali. Tra gli strumenti di RURENER anche la possibilità di condividere le esperienze e di promuovere le azioni di ognuno attraverso l’attivazione di una piattaforma web e un’azione di ”gemellaggio” delle attività.