• Articolo , 21 ottobre 2009
  • Tonn Energy, nuova joint venture per catturare l’energia marina

  • La compagnia Svedese Vattenfall provvederà, grazie all’unione con l’irlandese Wavebob, a realizzare un impianto per l’energia dal moto ondoso su scala commerciale al largo della costa occidentale dell’Irlanda.

(Rinnovabili.it) – L’ azienda svedese Vattenfall, quarto produttore in Europa di energia elettrica, ha concluso un accordo con l’Irlandese Wavebob, che da oltre dieci anni investe nello sviluppo e nella ricerca delle tecnologie che si occupano allo sfruttamento del moto ondoso negli oceani. L’incontro ha dato vita ad una joint venture, chiamata Tonn Energy, che si occuperà di installare a largo della contea di Mayo, alcuni prototipi di generatori marini.
“La partecipazione di una delle maggiori potenze dell’utilità energetica come Vattenfall, insieme con l’impegno degli “Irish Partners”- ha dichiarato Eamon Ryan, Ministro delle Comunicazioni irlandese – nel programma energetico in Irlanda, segna un’ulteriore passo verso la realizzazione delle considerevoli opportunità rappresentate dalle risorse energetiche delle onde dei nostri oceani”.
Tonn Energy, fiducioso dell’appoggio garantitogli dal corpo governativo della Sustainable Energy Ireland per il lancio su larga scala previsto per 2013, implementerà oltre 160 unità nel suddetto sito per un totale di 250 MW.
In particolare, la tecnica per la cattura dell’energia dalle onde sfrutterà l’utilizzo di boe galleggianti collegate ad un peso sospeso sotto l’acqua.
Il grande investimento del Paese, all’avanguardia nel potenziamento di strumentazioni rivolte alle fonti naturali di energia, risulta essere a detta di Goran Dandanell, direttore del ramo business di Vattenfall, “un punto focale per lo sviluppo commerciale dell’energia prodotta dalle onde dell’oceano”.