• Articolo , 28 ottobre 2010
  • Topten e WWF, l’impegno on-line sbarca oltreoceano

  • Piattaforme online che guidano il consumatore verso l’acquisto conveniente per le tasche e per l’ambiente. Nata con questo obiettivo Topten raggiunge importanti risultati e dopo i 16 siti europei apre le porte ai mercati oltreoceano

(Rinnovabili.it) – “Topten”:http://www.eurotopten.it/ vola oltreoceano e annuncia insieme al WWF l’espansione della piattaforma on-line in “America”:www.toptenusa.org e “Cina”:www.top10china.cn. Nata dal genio dell’Agenzia Svizzera per l’efficienza energetica (SAFE) e dal WWF con l’obiettivo di combattere il cambiamento climatico attraverso l’informazione corretta dei consumatori affinchè scelgano prodotti rispettosi dell’ambiente, Topten mette in chiaro i consumi energetici degli apparecchi elettronici in commercio appartenenti a diverse categorie: dagli elettrodomestici all’elettronica “basta che abbiano un interruttore”, permettendo a chi compra di fare una scelta informata.
Attualmente la piattaforma copre il mercato delle nazioni europee che sono responsabili complessivamente della produzione del 40% delle emissioni totali con 16 siti attivi a “livello europeo”:www.topten.info: garantendo la comparazione tra i diversi prodotti di una stessa categoria e mettendo a confronto efficienza e consumi facilitano il compito del consumatore spesso intimorito dall’ampia offerta commerciale, offrendo al contempo una classifica che elenca i dieci prodotti meno impattanti per ogni categoria.
Come ha sottolineato il creatore di Topten Eric Bush “Con Topten i consumatori riducono il lavoro di ricerca al minimo, acquistano i prodotti più rispettosi dell’ambiente e motivano in tal modo l’industria a produrre apparecchi ancora migliori”. Dichiarazione a cui ha fatto seguito quella della coordinatrice del progetto Topten per l’Italia “Chi acquista apparecchi Topten non ne ottiene solo una diminuzione dei costi energetici sulla bolletta, ma contribuisce in modo concreto alla protezione dell’ambiente, contribuendo alla lotta ai cambiamenti climatici e all’inquinamento”.
Migliorando l’efficienza dei prodotti si possono ottenere numerosi altri benefici tra cui la riduzione di almeno un terzo della CO2 rilasciata in atmosfera prevista per il decennio prossimo con il conseguente vantaggio di una vita più sana ed elevati standard di benessere visto che gli apparecchi meno energivori non sono per questo meno performanti.