• Articolo , 1 febbraio 2011
  • Torino: Approvato accordo Politecnico, ricerca e imprese per l’Energy Center

  • Il Piano Territoriale Integrato della Città “La sostenibilità energetica come fattore di sviluppo: un piano per Torino” per la crescita e la competitività del sistema locale in questo settore, prevede la realizzazione di un centro a sostegno dell’innovazione in campo energetico-ambientale: l’Energy Center. Si tratta di una struttura-laboratorio in cui si svilupperanno e testeranno tecnologie […]

Il Piano Territoriale Integrato della Città “La sostenibilità energetica come fattore di sviluppo: un piano per Torino” per la crescita e la competitività del sistema locale in questo settore, prevede la realizzazione di un centro a sostegno dell’innovazione in campo energetico-ambientale: l’Energy Center.
Si tratta di una struttura-laboratorio in cui si svilupperanno e testeranno tecnologie e soluzioni innovative nel settore energetico, con la collaborazione tra Politecnico, centri di ricerca e imprese. Il Centro sarà anche un punto di riferimento per le pubbliche amministrazioni che desidereranno migliorare le proprie competenze tecniche e sostenere la domanda pubblica di prodotti innovativi in ambito energetico.

La struttura dovrà coniugare ricerca, sviluppo e trasferimento tecnologico verso le imprese e le pubbliche amministrazioni.

Questa mattina la Giunta comunale ha approvato il protocollo d’intesa con la Regione Piemonte, il Politecnico di Torino e la Compagnia di San Paolo per finanziare il progetto.
Le risorse sono suddivise tra l’ente regionale (9 milioni e 300mila euro, grazie alla partecipazione della Città al bando regionale per ottenere le risorse POR FESR 2007-2013 destinate a sovvenzionare gli interventi di riqualificazione di aree dimesse, inclusi i siti industriali), la Compagnia di San Paolo (4 milioni di euro), e la Fondazione CRT (3 milioni e 800mila euro), senza oneri aggiuntivi per l’Amministrazione comunale.

La Città si impegna a mettere a disposizione una parte dell’area ex-Westinghouse, localizzata tra le vie Pier Carlo Boggio, Nino Bixio e Paolo Borsellino, apportando le necessarie modifiche urbanistiche, e a realizzare la struttura che metterà a disposizione del Politecnico. L’assegnazione dell’immobile avverrà nella forma del conferimento di “diritto di superficie”.

Da parte sua il Politecnico realizzerà la progettazione del centro e fornirà l’assistenza scientifica nelle successive fasi delle realizzazione dell’edificio, in collaborazione con l’Environment Park e il Parco Scientifico e tecnologico – PST – di Tortona.

La Regione Piemonte fornirà le indicazioni necessarie a raggiungere elevate prestazioni in termini di efficienza energetica per evidenziare il “carattere dimostrativo” dell’intervento.

Infine la Fondazione CRT finanzierà l’allestimento e l’attrezzatura tecnologica del Centro e la Compagnia di San Paolo sosterrà il progetto edilizio e lo start up della struttura, anche in collaborazione con i suoi enti strumentali (Istituto Superiore sui Sistemi Territoriali per l’innovazione e l’Istituto Mario Boella). (ma.co.)