• Articolo , 19 maggio 2009
  • Torino, si è concluso il “G8 University Summit 2009”

  • Le università dovranno svolgere l’importante compito di diffondere la cultura dello sviluppo sostenibile e razionale nelle piccole comunità e a livello globale.

(Rinnovabili.it) – Si è da poco concluso il corteo di protesta contro il G8, ma la tensione rimane alta.
Il bilancio definitivo è di 19 feriti tra le forze dell’ordine (17 poliziotti e 2 carabinieri), contusi e intossicati dai gas lacrimogeni, e 3 studenti, di cui uno con grave trauma facciale. Inoltre risultano in stato di fermo 2 ragazzi italiani, probabilmente milanesi.
Nonostante i disagi l’incontro è andato avanti arrivando alla conclusione che le università debbano svolgere l’importante compito di diffondere la cultura dello sviluppo sostenibile e razionale nelle piccole comunità e a livello globale.
Nel corso della manifestazione, durata due giorni, del “G8 University Summit 2009” si è discusso di etica e della necessità d’intraprendere politiche energetiche basate sull’utilizzo di fonti alternative e rinnovabili da utilizzare in maniera razionale, ed è stata sottolineata l’importanza del rapporto reciproco tra l’uomo e l’ambiente.
All’incontro di Torino hanno partecipato rappresentanti dei Paesi del G8 e degli Outreach 5, oltre all’Arabia Saudita, l’Australia, la Corea del Sud, l’Egitto, la Giordania e l’Indonesia.
Dai rettori la spiegazione di come “per promuovere consapevolezza sulle criticità da affrontare si dovrà potenziare la collaborazione tra Paesi sviluppati e in via di sviluppo, coinvolgendo soprattutto i giovani, al fine di creare una nuova mentalità rivolta allo sviluppo sostenibile. Il governo del cambiamento – è stato detto – dovrà essere sempre più democratico e partecipato a partire dal pieno coinvolgimento degli studenti nell’elaborazione delle politiche universitarie”.
Per far questo, è stato ribadito, è essenziale migliorare la comunicazione e quindi il potenziamento del “Network of Networks”, già lanciato nel Summit del 2008, con l’obiettivo di collegare tutte le reti esistenti in un “Centro Virtuale di formazione e ricerca” sullo sviluppo sostenibile e responsabile.
Nel 2010 la presidenza del G8 University Summit passerà al Canada, con vertice nel mese di giungo, a Vancouver.