• Articolo , 31 agosto 2010
  • Torna “Bosco E Territorio”, la fiera dedicata alla gestione e valorizzazione delle risorse forestali

  • La manifestazione internazionale “Bosco e Territorio” cambia sede, spostandosi dalla Val Chisone all’Alta Valsusa; ma la formula resta quella che, a partire dal 2002, ha decretato il successo di un progetto e di una fiera dedicati alla valorizzazione della filiera foresta-legno. “Bosco e Territorio” riproporrà quindi la dimostrazione in campo di macchine e attrezzature per […]

La manifestazione internazionale “Bosco e Territorio” cambia sede, spostandosi dalla Val Chisone all’Alta Valsusa; ma la formula resta quella che, a partire dal 2002, ha decretato il successo di un progetto e di una fiera dedicati alla valorizzazione della filiera foresta-legno. “Bosco e Territorio” riproporrà quindi la dimostrazione in campo di macchine e attrezzature per le utilizzazioni forestali montane, che rappresenta un motivo di grande richiamo per operatori economici, tecnici, amministratori pubblici e semplici cittadini interessati al tema delle risorse forestali.

La quinta edizione di “Bosco e Territorio” si terrà dal 17 al 19 settembre a Beaulard di Oulx. Il sito scelto per la manifestazione dista pochi minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Beaulard (sulla linea Torino-Modane), è raggiungibile in autostrada sia da Torino (A32 Torino-Bardonecchia) sia dalla Savoia (via traforo autostradale del Frejus) ed è facilmente raggiungibile dalla Francia meridionale tramite il Colle del Monginevro. “Bosco e Territorio” si svolgerà in un’area di elevato valore ambientale e produttivo, presa in carico con notevole capacità tecnica dal Consorzio Forestale Alta Val Susa secondo i principi della gestione forestale sostenibile. L’inaugurazione ufficiale della manifestazione è in programma venerdì 17 settembre alle 14,30 nella tenda-convegni dell’area fieristica. Saranno presenti il Presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta e l’Assessore provinciale all’Agricoltura e Montagna Marco Balagna. Il momento di dibattito tra le autorità, che precederà il taglio del nastro, sarà moderato dal meteorologo ed esperto di climatologia Luca Mercalli. In tale occasione avverrà anche il passaggio ufficiale del testimone della manifestazione tra il Sindaco di Usseaux (Comune che ha ospitato le prime quattro edizioni di “Bosco e Territorio”) e quello di Oulx.

L’evento è promosso dalla Provincia di Torino con la collaborazione del Comune di Oulx, della Comunità Montana Valsusa e Val Sangone e del Consorzio Forestale Alta Val Susa. La manifestazione è resa possibile dai sostegni finanziari garantiti dal programma di cooperazione transfrontaliera Italia–Francia ALCOTRA, dalla Camera di commercio di Torino e dalla Regione Piemonte. Alla manifestazione hanno dato il loro patrocinio il Ministero delle Politiche Agricole e forestali, ASSOLEGNO (l’Associazione Nazionale industrie prime lavorazioni e costruzioni in legno) e PEFC Italia (Ente di normazione per la Gestione Forestale Sostenibile).

Marco Balagna, Assessore all’Agricoltura e Montagna della Provincia di Torino, spiega che “in quasi dieci anni di permanenza in Val Chisone, Bosco e territorio ha certamente svolto il suo ruolo di evento catalizzatore di un rilancio della filiera del legno, promuovendo l’avvio di una politica locale di valorizzazione. Vi sono però altri territori della nostra provincia ugualmente bisognosi di investimenti specifici in questo settore. Ci è parso pertanto opportuno rendere itinerante la manifestazione”. “Sono numerose le possibili location che abbiamo preso in considerazione prima di scegliere l’Alta Val Susa. – precisa l’Assessore Balagna – Alcune località del Canavese, come Tavagnasco e Ceresole Reale, presentavano ad esempio potenzialità interessanti. Nessuna però aveva tutti i requisiti di Beaulard: la facilità di accesso per espositori e visitatori ed ampie aree forestali utilizzabili”. “Il trasferimento di Bosco e Territorio ad Oulx non significa comunque un abbandono della Val Chisone. – conclude Balagna – La questione è stata discussa in Consiglio Provinciale prima della pausa estiva. L’assemblea ha approvato un ordine del giorno che ci impegna a utilizzare in prevalenza i lotti boschivi della Val Chisone nell’asta che si terrà nell’ambito della manifestazione. Inoltre, nel 2011, realizzeremo ad Usseaux l’evento conclusivo del progetto transfrontaliero Bois-Lab, strettamente collegato con Bosco e Territorio”.

“BOSCO E TERRITORIO”, UN PROGETTO CHE PROSEGUE E GENERA NUOVE INIZIATIVE

Il progetto “Bosco e Territorio” richiama il valore che le risorse forestali assumono non solo in quanto produttrici di materie prime legnose, ma anche per la loro funzione protettiva, paesaggistica, turistico-ricreativa e di stoccaggio del carbonio. Il lavoro impostato a partire dal 2002 è volto al rafforzamento della filiera foresta-legno-territorio, attraverso la gestione associata dei boschi pubblici (che consente di raggiungere economie di scala e maggiori capacità di organizzare l’offerta sul mercato), la pianificazione forestale aziendale (che consente di programmare, sulla base di un’approfondita conoscenza qualitativa e quantitativa delle risorse forestali presenti, l’entità e la modalità dei prelievi, gli investimenti e le migliorie necessarie), la certificazione della gestione forestale sostenibile (che consente di posizionare i prodotti legnosi su quei mercati che richiedono standard certificati di qualità ambientale delle produzioni).

Lo scorso anno, in occasione dell’approvazione della nuova Legge forestale regionale, che attribuisce alle Province competenze in materia di programmazione dello sviluppo economico del settore forestale, la Provincia di Torino ha dato avvio al progetto transfrontaliero “Bois-Lab” (www.bois-lab.org) in cooperazione con il Dipartimento della Savoia. Il progetto è dedicato alla valorizzazione dei prodotti legnosi locali, specialmente nel settore dell’edilizia. “Bosco e Territorio” è, appunto, parte integrante di una strategia pluriennale che vede nella manifestazione uno dei suoi momenti centrali.

I TEMI DI “BOSCO E TERRITORIO” 2010

– Innovazione tecnologica e organizzativa per l’utilizzo sostenibile delle risorse forestali

– Certificazione di gestione forestale sostenibile, certificazione di filiera e origine del legno

– Valorizzazione e promozione del legno di provenienza locale nelle costruzioni e nell’arredo interno/esterno

– La nuova legge e il nuovo regolamento forestale della Regione Piemonte – Le esperienze in materia di sviluppo del comparto foresta-legno in ambito transfrontaliero, con particolare riferimento alla Savoia, partner del progetto “Bois-Lab”.

IL PROGRAMMA

– Nella fiera commerciale all’aperto, organizzata da Paulownia Italia srl e dedicata alle macchine e attrezzature per le utilizzazioni boschive e per la valorizzazione energetica del legno, sarà possibile vedere all’opera in cantieri forestali reali le più aggiornate tecnologie per lavorare in bosco e per l’impiego del legno come combustibile. Alla visita libera si affiancheranno quattro visite guidate giornaliere, organizzate in collaborazione con il ricercatore Raffaele Spinelli del CNR IVALSA di Firenze. Per la prima volta un’ampia area espositiva sarà dedicata alla filiera di valorizzazione del legno locale in provincia di Torino: oltre ad una esposizione di manufatti in legno certificato, troveranno collocazione numerose aziende artigiane e delle costruzioni in legno.

– Sarà inoltre esposto per la prima volta “Il senso del legno”, il modulo espositivo vincitore del concorso organizzato in occasione del Workshop che si è tenuto nei mesi scorsi nell’ambito del progetto “Bois Lab”.

– Grazie alla collaborazione con Assolegno, sarà possibile vedere la mostra “Il legno protagonista in Abruzzo”. Assolegno proporrà poi un punto informativo per le segherie, dedicato alla classificazione tecnologica dei segati.

– La Regione Piemonte attiverà un punto informativo per gli operatori, dedicato alle procedure previste dal nuovo Regolamento Forestale regionale.

– Quest’anno in area fiera e nei boschi circostanti, saranno organizzati veri e propri cantieri dimostrativi di utilizzazione forestale. Il cantiere principale presenterà il sistema più moderno e sofisticato tra quelli oggi disponibili in Europa per l’esbosco via cavo. Il cantiere prevederà l’uso di un impianto di gru a cavo, montato su autocarro e idoneo per l’esbosco in discesa, con stazione motrice posta a valle, su linee lunghe fino a 1,5 km. Un secondo cantiere vedrà l’impiego dell’harvester e un terzo cantiere l’esbosco con i cavalli. Il legname prodotto sarà utilizzato direttamente in fiera per tutte le dimostrazioni.

– Giunge alla terza edizione l’Asta dei lotti boschivi e del legname tondo, che si svolgerà sabato 18 settembre nell’area fiera. Durante l’asta saranno banditi sia lotti pubblici in piedi muniti di certificazione PEFC, sia lotti di legname abbattuto e allestito in piazzale. Un catalogo illustrerà le caratteristiche qualitative e quantitative essenziali di ciascun lotto.

– Sabato 19 settembre al Salone delle Feste di Bardonecchia si terrà il Convegno Nazionale sul legno organizzato da Assolegno in collaborazione con la Provincia di Torino. Nell’area della fiera troveranno spazio ulteriori seminari e momenti di approfondimento dedicati ai temi chiave della manifestazione.

– Sabato 19 settembre il progetto BOIS-LAB proporrà, in collaborazione con la Società Ingegneri e Architetti di Torino, una visita alle più interessanti architetture in legno nel territorio torinese, a cui parteciperà una delegazione di architetti del Dipartimento della Savoia.

– Merita infine un accenno la manifestazione “Stihl Timbersports Series”, che propone sei diverse discipline, in cui gli atleti competono a colpi di ascia, sega e motosega secondo le tecniche tipiche dei boscaioli americani. Nate nel 1985, in Wisconsin queste competizioni si sono diffuse rapidamente grazie alla spettacolarità e all’entusiasmo dei concorrenti, raggiungendo in breve tempo il Canada e l’Europa.

PER SAPERNE DI PIU’

http://www.provincia.torino.it/agrimont/bosco_territorio/boster2010_programma http://www.fieraboster.it